Il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo, ha firmato, poche ore fa, al Ministero dello Sviluppo Economico, L'Accordo di programma per la riconversione e la riqualificazione industriale dell'area di crisi complessa di Frosinone. Sull'Accordo è intervenuto anche il Governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, che era presente questa mattina al Mise: "La sottoscrizione dell'accordo di oggi su Frosinone è molto importante perché interviene su un polmone produttivo italiano del manifatturiero. Si conclude, così, una fase aperta nel 2016. Invitalia, entro dicembre, potrà fare il bando da 10 milioni di euro per gli investimenti per le aziende che decideranno di andare a Frosinone. Solo questo bando -ha ricordato ancora il presidente della Regione Lazio- mobiliterà almeno 50 milioni di euro di investimenti pubblico-privato per nuove aziende".

Nicola Zingaretti ha, inoltre, sottolineato che verranno aperti gli sportelli per informare, da oggi, su tutti i bandi regionali: "Almeno il 20% dei fondi verranno destinati ad Area di Crisi Complessa. Finalmente si sblocca l'area di Frosinone, e si sblocca anche la grande scommessa della Bonifica della Valle del Sacco. Ci sono 36 milioni e mezzo di euro -ha annunciato- Mancava quest'ultimo tassello. Ora siamo pronti. E' importante perché prende corpo un modello di sviluppo diverso che punta all'innovazione e alla sostenibilità. La Camera di commercio di Latina e Frosinone, inoltre, è l'ottava Camera di commercio italiana. Questa sottoscrizione -ha auspicato Nicola Zingaretti- aiuterà oggi l'Italia ad essere più forte e competitiva".

Tra poco, alla presenza dell'assessore Manzella, presso la sede della Camera di Commercio del capoluogo, verrà illustrato il documento. 

Appena firmato nella sede del Ministero dello sviluppo economico l'Accordo di programma per l'area di crisi industriale complessa. Il presidente della Provincia, Antonio Pompeo, ha firmato il documento alla presenza, tra gli altri, del Governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti e del Ministro dello sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio. 

L'Accordo di programma per la riconversione e la riqualificazione industriale dell'area di crisi complessa comprende 46 Comuni, 37 dei quali della provincia di Frosinone. Va detto che 19 delle 195 manifestazioni di interesse potrebbero rientrare nel campo di applicazione della legge 181/89, per un ammontare stimato di 75 milioni di euro di investimenti e 500 nuovi addetti. 

Oggi pomeriggio, alle 16, a Frosinone, presso la sede della Camera di Commercio, verrà illustrato il documento. 

di: Dario Aversa