Anche la giunta comunale di Pontecorvo chiede lo stato di calamità per i danni alle coltivazioni agricole derivanti dalla violenta ondata di maltempo che si è abbattuta sul territorio. Dopo la lettera inviata qualche giorno fa ora è stata emessa anche un'apposita delibera di giunta.

«La giunta comunale, dopo una prima missiva alla Regione, nell'ultima seduta ha provveduto ad approvare formalmente lo stato di calamità naturale per chiedere alla Regione Lazio il risarcimento dei danni provocati dal maltempo che c'è stato il 22 agosto scorso -hanno affermato il sindaco Anselmo Rotondo e l'assessore all'agricoltura Nadia Belli- Al momento in Comune sono arrivate una ventina di richieste di risarcimento di danni da parte di altrettanti cittadini aziende agricole o attività commerciali, ma il termine per presentare le richieste ancora non è scaduto. Invito coloro i quali hanno ricevuto danni del maltempo che c'è stato il giorno 22 agosto scorso a farsi fare apposita perizia per i beni danneggiati e a consegnare la documentazione presso uffici comunali. Ricordiamo a tutti inoltre che solo in questo modo potranno usufruire da parte della Regione Lazio di somme a titolo di risarcimento del danno da maltempo».