Strade e buche una storia infita. In contrada Campello arterie colabrodo. Manto completamente dissestato tanto che quando piove per gli automobilisti diventa un'impresa raggiungere San Giuseppe e Sant'Anna.

La polemica politica
A denunciare il problema è il dirigente della Destra sociale in FdI, Giancarlo Natalia. «Le stradine interne sono diventate impercorribili -ha commentato Natalia- l'amministrazione Cretaro si vanta di aver asfaltato chilometri di carreggiata, ma a San Giuseppe le Prata non è mai andato nessuno. Inutili le proteste dei cittadini, tanto nessuno li ascolta. E quando piove la situazione peggiora. In quelle condizioni, si mette in pericolo la vita degli automobilisti».
Le piogge di questo periodo hanno messo a dura prova anche quei tratti viari che il comune con i suoi operai aveva provveduto a sistemare. Sono ricomparse le vecchie buche e contrada Campello è tornata ad essere una groviera. «Sta di fatto che il problema va risolto -conclude Natalia- serve un intervento risolutivo anche celere in vista dei prossimi mesi, quando il maltempo tornerà a creare nuovi e più gravi disagi».
A chiedere provvedimenti sono anche i cittadini. «L'attuale situazione è frutto dei lavori poco efficaci effettuati negli anni –-raccontano alcuni- Basta un po' di pioggia e tornano le buche, ormai diventate delle voragini. Nonostante le nostre richieste di aiuto, ci viene risposto che le priorità sono altre. Chiediamo che si intervenga in modo adeguato e una volta per tutte». Insomma una denuncia che necessita una risposta.