Fratelli d'Italia continua a crescere sul territorio e il senatore Massimo Ruspandini batte un altro colpo. Anzi sei. Perché, insieme a Samuel Battaglini (consigliere comunale di Patrica e vicepresidente nazionale di Anci Giovani), hanno aderito anche gli altri esponenti del gruppo formato da Stefano Capuano, Giammarco Florenzani, Fabrizio Bernardi. I quali sono, rispettivamente, presidente del consiglio comunale di Santopadre, consigliere di Torrice e consigliere di Ripi. Con loro anche l'ormai ex segretario di Forza Italia di Patrica Enrico Biancucci e Luca Spaziani, attivo su Alatri e già candidato alle scorse elezioni comunali del capoluogo con la lista Forza Frosinone.

Samuel Battaglini non si nasconde e spiega: «Da tempo non sentivo più Forza Italia come casa mia, soprattutto dal punto di vista dei rapporti personali. Anche perché non credo che valori come l'impegno e la militanza su questo territorio debbano essere funzionali sempre e soltanto ad eleggere le stesse persone». Nei mesi scorsi, però, si è parlato a lungo di una possibile adesione di Samuel Battaglini alla Lega. Spiega lo stesso Battaglini: «Per mesi hanno parlato della mia adesione al partito di Salvini per via dell'amicizia personale che mi lega da anni al sottosegretario Siri. I temi affrontati dal Carroccio, in particolar modo quelli legati all'immigrazione, alla pace fiscale ed alla flat tax, non possono non trovarci tutti concordi, ma la differenza in certe scelte la fa anche e soprattutto la rappresentanza sul territorio».
Poi aggiunge: «È complicato per il sottoscritto fare attività politica in partiti rappresentati sul territorio da esponenti che nel tempo sono passati da sinistra a destra con una facilità disarmante. Fratelli d'Italia, al contrario, ha dimostrato e dimostra di guardare con attenzione al territorio e l'elezione al Senato di Massimo Ruspandini lo testimonia. Il richiamo della Fiamma nel simbolo è un elemento importante, perché è un segnale di attenzione ai valori e alla memoria di un'intera comunità politica. Aggiungo poi quello che per me è un giudizio politico importante. Dico cioè che Giorgio Almirante è stato un politico straordinario, il più bravo di tutti». Quindi Samuel Battaglini argomenta: «Con il senatore Massimo Ruspandini ed il segretario provinciale Paolo Pulciani il rapporto è ottimo ed ha influito positivamente sulla scelta del nostro gruppo di aderire al partito della Meloni. Ci siamo resi disponibili ad un percorso di crescita del movimento forti della nostra coerenza e del consenso che dimostriamo di avere nei nostri Comuni di appartenenza».

Il senatore Massimo Ruspandini sottolinea: «A volte mi trovo a riflettere sul perché la politica renda difficile la vita a ragazzi che si impegnano, che dimostrano coraggio e intraprendenza. Mi riferisco a quanto fatto da Samuel Battaglini, consigliere comunale di Patrica, che ha avuto la capacità di presentare una lista nel capoluogo, Forza Frosinone, riuscendo a prendere molti voti e ad eleggere un consigliere.
Contribuendo quindi in maniera importante all'elezione bis di Nicola Ottaviani. Ma quello che mi ha davvero impressionato è la qualità e la competenza delle persone che hanno deciso di aderire a Fratelli d'Italia: professionisti, imprenditori, gente che nella vita si è sempre messa in gioco. Li ringrazio. Naturalmente sono orgoglioso di questo e di come il partito stia crescendo. Ho sempre ritenuto, e la mia storia politica lo dimostra, che è soltanto il legame vero con il territorio a fare la differenza. Perché alla fine la capacità di confrontarsi è fondamentale se davvero si vuole stare dalla parte della gente».