I militanti di CasaPound hanno incontrato i residenti di Via Cellaro, a Sora, che hanno esternato ancora una volta le problematiche del quartiere.
«Abbiamo dato voce ai cittadini -si legge in una nota- Via Cellaro è una strada periferica protagonista di accese polemiche: tanti sono stati gli incidenti stradali alcuni anche mortali. Il nostro intervento vuole sensibilizzare le istituzioni, affinché in attesa dei lavori definitivi, vengano adottati dei provvedimenti immediati volti a garantire la sicurezza dei cittadini. Riteniamo necessario intensificare i posti di blocco da parte delle autorità competenti, procedere con l'installazione dei dossi artificiali che riducano la velocità. Abbiamo lanciato una raccolta firme per la petizione con la quale intendiamo rivolgerci alle istituzioni affinché intervengano immediatamente per adottare le misure necessarie per la un'accurata opera di messa in sicurezza di tutta Via Cellaro».

Dal Comune il delegato ai lavori pubblici ha informato la cittadinanza. «La direzione regionale infrastrutture e mobilità ha preso atto della nostra revisione al "Progetto 3S Sicurezza stradale a Sora" che rientra nel "Piano Nazionale Sicurezza Stradale". Oggi la variante ci consentirà di mettere in sicurezza una delle arterie stradali più trafficate della città. Sono fiducioso che, a breve, riceveremo il via libera dagli uffici regionali. La messa in sicurezza di via Cellaro è stata sempre una delle priorità dell'attuale amministrazione e sarà presto realtà grazie, in particolare, all'attenzione e all'interessamento degli assessori Veronica Di Ruscio e Fausto Baratta e dei consiglieri Simona Castagna e Francesco De Gasperis, residenti nella zona».