Centrodestra a trazione Fratelli d'Italia. Succede ad Anagni, dove il partito di Giorgia Meloni spinge la coalizione di centrodestra al ballottaggio. Risultando determinante per il candidato sindaco Daniele Natalia, che ha ottenuto il 39,26%. Tra due settimane ballottaggio con Daniele Tasca (Casapound e liste civiche).

Per Fratelli d'Italia 992 voti, pari all'8,08%. La Lega arriva seconda: 929 consensi, il 7,57%. Distante Forza Italia, che scende al 4,77%, con 586 voti. Uno squillo importante quello di Fratelli d'Italia, destinato a pesare moltissimo negli equilibri interni della coalizione, anche in vista delle provinciali. Ottima la prova di Alessandro Cardinali, che fa riferimento al senatore Massimo Ruspandini.

Ancora una volta trionfa la strategia di Ruspandini, abile e lucido nel mettere in campo una lista calibrata sulle concrete esigenze del territorio. Il risultato di Anagni dimostra che c'è una terza strada possibile all'interno di un centrodestra che in provincia di Frosinone non è più a trazione Forza Italia. E neppure monopolizzato dalla Lega. Quella di Fratelli d'Italia è una sorpresa annunciata.
Un obiettivo centrato con un mix sapiente di programmi e valori, non perdendo mai di vista le esigenze concrete dei cittadini. Primo test positivo per Massimo Ruspandini da senatore. Il partito di Giorgia Meloni vola in Ciociaria.