Ancora aiuti a tutto il settore agricolo da parte della Regione Lazio, che ora ha pubblicato un nuovo bando da 7,5 milioni di euro per il contenimento dei danni dovuti da calamità e per la prevenzione.

Ad illustrare il bando è l'ex assessore, oggi capogruppo del PD in Regione, Mauro Buschini. «La Regione Lazio ha varato un nuovo avviso pubblico, finanziato con 7,5 milioni di euro, per il ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e da eventi catastrofici e per la relativa introduzione di adeguate misure di prevenzione -spiega il consigliere del Partito Democratico, Buschini- Il bando, grazie al quale arriveranno fondi dalla Regione, che si rivolge ad enti pubblici e consorzi di bonifica, costituisce un importante strumento di prevenzione e di indennizzo della politica di sviluppo rurale, in quanto è finalizzata alla riduzione del rischio idrogeologico per una più efficiente salvaguardia del territorio e del reticolo idrografico».

In tal senso sono previsti, inoltre, interventi volti a rendere maggiormente competitive e produttive le zone rurali, così da dare un forte contributo al settore agricolo, che continua a soffrire i danni economici causati dalla perdita di produttività del del suo potenziale proprio per gli eventi meteorici di carattere catastrofico, le cui cause d'innesco possono essere riconducibili anche ai rischi derivanti dai cambiamenti climatici in atto.

«L'obiettivo di questa misura -prosegue Buschini- è quindi quello di sostenere la redditività e la competitività delle produzioni agricole mediante l'attuazione di azioni di adattamento ai cambiamenti climatici finalizzate alla mitigazione degli effetti del dissesto idrogeologico sul reticolo idrografico e sulle aree agricole, dovuti principalmente ad eventi meteorologici intensi o estremi».
Un bando per risollevare l'agricoltura, dunque, in particolare per i danni causati dal maltempo, che va ad aggiungersi a quello presentato lo scorso ottobre, per 3 milioni di euro totali, a sostegno della realizzazione di interventi per promuovere la produzione energetica attraverso fonti alternative in agricoltura