Quasi tre milioni di euro per mettere in sicurezza il territorio arpinate. È il cospicuo finanziamento concesso dai ministeri dell'Interno e dell'Economia grazie al quale il Comune potrà attivare una serie di opere e iniziative per la messa in sicurezza dell'ambiente e del territorio, come previsto dalla Legge di bilancio 2018. I contributi sono stati assegnati in via prioritaria agli enti con minore disponibilità di avanzi di amministrazione permettendo loro di fare investimenti importanti nel triennio 2018-2020. «Grazie al finanziamento ottenuto- spiega il sindaco Renato Rea, nella foto- nel prossimo triennio ad Arpino potranno essere realizzate opere fondamentali. Si tratta d'interventi per il risanamento e al mitigazione del rischio idrogeologico di vaste aree del territorio che il finanziamento di 2.893.460 euro riuscirà a coprire in larga parte. Condivido in pieno la ratio della legge -conclude Rea- È fondamentale che gli enti in difficoltà tornino a fare investimenti e, di conseguenza, vengano realizzati interventi di messa in sicurezza a vantaggio della pubblica incolumità, interventi questi che devono essere al primo posto nella scala delle priorità di ogni amministrazione comunale».