Contribuire alla rinascita del territorio. Le idee di Ruspandini e degli altri candidati di Fratelli d'Italia sono chiare. «Cassino è una città fondamentale per la destra e per noi. Oggi ripartiamo da qui con l'intenzione di riaccendere la fiaccola che abbiamo nei nostri cuori e che serve alla politica provinciale per riprendere un cammino troppe volte ostacolato». Ha aperto così Massimo Ruspandini, il candidato del centrodestra nel collegio uninominale del Senato, la presentazione dei candidati di Fratelli d'Italia per le elezioni del prossimo 4 marzo, tenutasi ieri nella sala conferenze dell'Edra Palace di Cassino. Una conferenza stampa lineare come nello stile di Fratelli d'Italia, coordinata dall'onorevole Alessandro Foglietta, storica bandiera della destra ciociara.
Tanti i presenti nella sala: sindaci, amministratori e simpatizzanti FdI pronti a sorreggere il progetto. Il gruppo è giovane e determinato. Le parole sono inequivocabili e gli occhi ben puntati al traguardo finale. «Il nostro partito -ha aggiunto Ruspandini- con la mia candidatura, ha premiato la militanza, l'impegno, la politica fatta di sacrifici, e io sono onorato di poter rappresentare, con la mia candidatura, tutti coloro che hanno sempre combattuto al mio fianco. Giorgia Meloni ha dimostrato di rispettare questa provincia e io le sarò sempre grato per questo. Voglio promettere il mio totale impegno per il nostro territorio e per la nostra gente ma credo che dovremo combattere tutti la stessa battaglia. Questa lista e la mia candidatura devono essere uno stimolo per quanti come noi vengono dal basso e credono che la politica, quella vera, possa ancora cambiare le cose».
Al fianco di Ruspandini Roberto Toti, candidato FdI al proporzionale della Camera: «Non venderemo il libro dei sogni ma abbiamo delle proposte concrete che vogliamo e dobbiamo mettere in campo». Presenti anche i candidati al consiglio regionale del Lazio, Angela Abbatecola, membro dell'assemblea nazionale di FdI ha ricordato come la sua «candidatura rappresenti la battaglia che combattiamo da anni per il riscatto del nostro territorio». E poi Antonio Colantonio, già consigliere provinciale e amministratore storico di Roccasecca sceso in campo per il progetto;la giovane Daiana Tersigni che ha ringraziato chi ha puntato sulla sua figura: «una scelta di gruppo più che una scelta individuale»; Gabriele Picano, già assessore provinciale che ha evidenziato come FdI sia «l'unico che ha indicato nelle liste tutte persone del territorio». Infine Paolo Pulciani vicesindaco di Pofi: «É il momento di poter vincere la battaglia che combattiamo da sempre».
Un solo obiettivo per Ruspandini che ha concluso citando Almirante: «Dobbiamo dimostrare che siamo diversi dagli altri e che esiste anche un'altra politica perché, come diceva Almirante, "la gente come noi la si deve poter guardare negli occhi". E voglio che i nostri elettori possano guardarci negli occhi oggi ma soprattutto domani». Le premesse sono buone. L'impegno, come ribadito, sarà massimo.