Potrebbe esserci la sorpresa dell'arrivo di Silvio Berlusconi alla riunione di Forza Italia in programma per sabato alle ore 13 a Fiuggi, al Grand Hotel Palazzo della Fonte. Si tratta di un'ipotesi alla quale i vertici degli "azzurri" stanno lavorando e che potrebbe concretizzarsi. Certamente la presenza del fondatore e leader di Forza Italia sarebbe la ciliegina sulla torta di una centralità politica che la provincia di Frosinone ha saputo ritrovare nell'ambito della coalizione di centrodestra sotto molteplici punti di vista.

Perché sabato a Fiuggi ci saranno parlamentari e consiglieri regionali di Forza Italia provenienti da tutta la penisola, oltre a numerosi sindaci ed amministratori locali. Tutti convocati dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, nelle vesti di padrone di casa ma anche di punto di riferimento politico. L'incontro sarà anche preparatorio della tradizionale convention settembrina di Antonio Tajani, quella dedicata "all'Italia e all'Europa che vogliamo".

Ad aprire i lavori sabato sarà Mario Abbruzzese, consigliere regionale e leader provinciale degli "azzurri". Si tratta di un altro elemento importante. Dopo è previsto l'intervento del sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, confermato al primo turno. Berlusconi si è complimentato personalmente con Ottaviani, rimanendo colpito soprattutto dal progetto Solidiamo, che prevede il dimezzamento delle indennità di sindaco e assessori e dei gettoni di presenza dei consiglieri. Con le risorse risparmiate sono state finanziate borse di studio per gli alunni più meritevoli e iniziative culturali e sociali per gli anziani. Ottaviani è stato invitato per illustrare una proposta che con ogni probabilità sarà proiettata a livello nazionale. Fino a poter diventare un "cavallo di battaglia" delle future elezioni politiche e regionali. È evidente come un risparmio parametrato sulle indennità di deputati, senatori e amministratori regionali potrebbe generare somme considerevoli da investire poi nel sociale.

Inutile aggiungere che il nome di Nicola Ottaviani viene tenuto in considerazione sia per una designazione alle politiche che per una candidatura alla presidenza della Regione Lazio. Si tratta di un altro elemento decisivo perché per le regionali Nicola Ottaviani ha proposto le primarie per coinvolgere la base ed aprire la coalizione. Importante pure il ruolo di Mario Abbruzzese, che nelle scorse settimane è stato ricevuto da Berlusconi ad Arcore: lui è in pole position per una candidatura alla Camera. L'intervento di Silvio Berlusconi aumenterebbe in proporzione geometrica il peso politico dell'incontro a Fiuggi. Ma in ogni caso la provincia di Frosinone conquista i riflettori nel panorama del centrodestra nazionale.