Determinazione, preparazione, organizzazione, impegno, amore per la propria città, tenendo bene a mente il benessere dei cittadini, la crescita e lo sviluppo del territorio. Assessore e vice sindaco. Cristina Verro ha lavorato e continua a lavorare molto per il suo paese. E tanti altri gli obiettivi e i progetti.
Assessore al turismo, istruzione e cultura. Su quale settore ha dovuto porre maggiore attenzione?
«Sin dal mio insediamento ho dedicato il mio tempo alle deleghe assegnatemi dal sindaco. Tutte in egual misura, richiedono grande impegno e costanza. Il turismo e la cultura, in una città d'arte come la nostra non possono essere tralasciate e bisogna lavorare quotidianamente per incrementare il flusso o per sviluppare nuovi progetti. Per quanto concerne l'istruzione, la collaborazione con gli istituti del territorio scuole, è stata fortemente voluta allo scopo di costruire con i docenti, i dirigenti, le famiglie tutte e gli studenti una solida base di collaborazione fattiva e costruttiva».
Lei è anche una insegnante. Progetti nell'ambito dell'istruzione?
«Sin dai primi giorni del mio mandato ho garantito la mia presenza costante a tutte le attività messe in atto dalle scuole, in una visione di sviluppo che ha avuto sicuramente il fine di ottimizzare e rendere condiviso lo stesso obiettivo: quello educativo. Uno dei progetti che mi auguro di realizzare a breve è quello del Consiglio comunale dei ragazzi, un'occasione di "protagonismo" offerta ai ragazzi che vi partecipano e un modo per avvicinare gli adulti alle tematiche dei più giovani. Un coinvolgimento attivo che vedrebbe al centro i ragazzi avvicinati ai temi dell'educazione alla cittadinanza, della legalità, della convivenza civile. Spero, inoltre, di poter avviare, parallelamente alla rassegna "Incontriamoci a Veroli" una iniziativa letteraria di incontri per ragazzi».
Veroli città di turismo e cultura, scelta dai FAI per l'evento del 25 e 26 marzo. Perché un turista dovrebbe scegliere Veroli?
«Le giornate del FAI di primavera sono state fortemente volute dalla nostra amministrazione e realizzate in collaborazione con più realtà di questo territorio. Coinvolgendo infatti, le Scuole, la Pro loco, la Consulta delle Associazioni e l'associazione Commercianti, Veroli ha dimostrato che è in grado di offrire tanto ai turisti. Non solo cultura, storia, architettura, musei, ma anche e soprattutto enogastronomia, artigianato, ricettività: una grande ricetta per sviluppare turismo e parallelamente far risorgere l'economia di questo territorio».

Lei ricopre anche il ruolo di vice sindaco ed è mamma da poco. Qual è il messaggio che vuole dare alle donne che vorrebbero entrare in politica?
«Si dice che una donna che entra in politica debba avere volontà, organizzazione e passione doppia rispetto ad un uomo e sinceramente ritengo veritiera questa affermazione: bisogna conciliare la vita familiare, quella lavorativa e da qualche mese, per me, anche quella da mamma. Seppure però il tempo libero resti davvero poco, sono davvero soddisfatta del lavoro che sto svolgendo e dell'impegno che sto impiegando nel realizzarlo. Certamente a chi vuole approcciarsi alla vita politica in questo momento storico, uomo o donna che sia, posso solo dire che governare non è affatto semplice; per farlo bene bisogna, a mio parere "fare squadra" ed ascoltare il più possibile le istanze della gente dando risposte concrete. Il clima di attuale sfiducia nei confronti della politica è purtroppo noto, per questo bisogna essere presenti laddove possibile ed essere vicini ai cittadini ascoltandoli il più possibile».
Cosa ci aspetta nell'estate che sta per arrivare?
«Attualmente sto lavorando al programma dell'estate 2017. Tantissime le conferme: i nostri Festival di eccezione Ernica Etnica ed i Fasti Verolani, la rassegna "Incontriamoci a Veroli" con tanti nomi noti nell'ambito della lettura, dello sport, dello spettacolo, del giornalismo. Torneranno a grande richiesta le domeniche di "Veroli città dei ragazzi" e mostre di pittura e scultura. Inoltre cinema all'aperto nelle varie contrade e sono previste tante novità».