«Il problema più grande del nostro territorio è che le produttività sono ferme, spesso a causa di un fardello burocratico troppo pesante, che ostacola lo sviluppo economico», Così Gianluca Quadrini, capogruppo provinciale di Forza Italia. Rileva: «Le istituzioni politiche della provincia di Frosinone devono essere pronte a dare risposte senza appesantire la burocrazia. Occorre la capacità di fornire soluzioni adeguate alle aziende e al mondo del lavoro. Finora la politica provinciale non è stata in grado di smuovere un mercato del lavoro che risulta fermo, impastato da una burocrazia troppo rigida. E' giunta l'ora di reagire e di sburocratizzare il sistema a vantaggio di aziende e cittadini rendendo l'ente più a misura di azienda anche con l'ammodernamento del mercato, ammortizzatori sociali e politiche fiscali di detassazione». Aggiunge: «Solo così sarà possibile dare risposte veloci alla piaga della disoccupazione. Per avere imprese competitive bisogna recuperare la produttività ed uscire ed uscire da uno schema politico burocratico, per arrivare a riforme forti e concrete. Vale a dire creare lavoro sano con regole semplici ed efficaci e meno burocrazia. Perché la burocrazia è il vero nemico di chi vuole investire. Non si può accettare che ancora oggi dobbiamo fare i conti con problemi mai risolti: viabilità, strade, ambiente scuole, sanità, sicurezza, temi imprescindibili da risolvere se si vuole lo sviluppo».