"Fare Frosinone" difende la battaglia dei pendolari per l'abbassamento delle tariffe ferroviarie sulla tratta Cassino – Roma. «Non è possibile – dice Enzo Moriconi, coordinatore provinciale del movimento politico di Flavio Tosi – che i pendolari ciociari che ogni giorno, fondamentalmente per ragioni di lavoro, si recano a Roma utilizzando la linea ferroviaria, siano costretti a pagare abbonamenti con tariffe eccessive, non rispondenti spesso alla qualità dei servizi ed alla puntualità delle corse». Per "Fare Frosinone" il servizio potrebbe davvero migliorare «se venisse attivata – precisa il coordinatore provinciale del movimento di Tosi – una linea ad alta velocità per unire il basso Lazio a Roma, non certo in tempi biblici, ma con la rapidità maggiore oggi consentita anche da adeguati vettori. La provincia di Frosinone sarebbe così definitivamente collegata alla Capitale senza i tanti problemi, ormai annosi, che continuano purtroppo a caratterizzare l'attuale servizio e a generare disagi comprensibili ai lavoratori, agli studenti ed ai viaggiatori in genere che ogni giorno li devono utilizzare».