Ormai ci siamo. Il professor Raffaele Trequattrini sarà il commissario del Consorzio industriale regionale unico. Secondo autorevoli indiscrezioni sembra che ieri Trequattrini abbia incontrato prima il Governatore Francesco Rocca e poi Roberta Angelilli, vicepresidente e assessore allo sviluppo industriale. La prossima settimana potrebbe essere quella buona per una nomina che comunque appare definita.

Raffaele Trequattrini è stato alla guida del Cosilam e in passato ha ricoperto altresì il ruolo di prorettore vicario dell'Università di Cassino. A questo punto la nomina è attesa per la prossima settimana. Si chiude quindi una fase lunga, caratterizzata dalla presidenza di Francesco De Angelis, nominato alla guida dell'ente da Nicola Zingaretti il 22 settembre 2021. Il commissariamento del Consorzio industriale è stato annunciato da mesi e De Angelis è rimasto alla guida per assicurare l'ordinaria amministrazione.

Nelle scorse settimane sono circolati alcuni nomi per il ruolo di commissario, tutti di alto profilo professionale. A cominciare da Gianfranco Battisti, ex amministratore delegato e direttore generale di Ferrovie dello Stato. Ma pure Giancarlo Cremonesi, che in passato ha ricoperto il ruolo di presidente della Camera di Commercio di Roma. Oltre a Massimo Tabacchiera, presidente di Confapi Lazio.

Roberta Angelilli ha tracciato la rotta. Rilevando: «Dobbiamo rafforzare l'attrazione di investimenti per la quale ci sono tutte le condizioni, anche con il sostegno del ministero delle imprese e del made in Italy. Dobbiamo valorizzare i siti dismessi e cercare di utilizzare al meglio i fondi europei, pensando, per esempio alle opportunità del Repower EU (il piano dell'Unione Europea volto ad accelerare la transizione verso l'energia pulita, ndr). Chiaramente ci saranno dei tempi tecnici da rispettare, ma vogliamo valorizzare questo strumento al meglio delle nostre possibilità e velocemente. Sui tempi dobbiamo essere veramente sfidanti perché ci dobbiamo inserire nel flusso del Repower EU, rispetto al quale le scadenze sono fissate. L'obiettivo, quindi, è andare in velocità e in concretezza verso una soluzione che soddisfi le imprese e il territorio».

Oltre al commissario (Raffaele Trequattrini) dovranno essere indicati anche due subcommissari. E forse è proprio questo il punto sul quale non è stata ancora trovata la quadra. Assolutamente normale che l'indicazione di Trequattrini sia comunque arrivata da Fratelli d'Italia. Resta da capire come sarà composto il quadro finale. Se cioè i due subcommissari saranno espressione di forze politiche di centrodestra o se invece una delle due "caselle" sarà appannaggio del Partito Democratico.

C'è attesa pure per le dichiarazioni di carattere programmatico che il commissario farà al momento dell'insediamento. Dopo l'approvazione del bilancio da parte del cda Francesco De Angelis ha dichiarato: «Ringrazio tutti i membri del cda per il grande lavoro svolto in questi anni, che ha consentito di raggiungere importanti risultati per la crescita e lo sviluppo del territorio e delle imprese. Ringrazio inoltre tutti i dipendenti del Consorzio. Abbiamo fatto un grande lavoro e costruito un ente in grado di dare un contributo prezioso alla crescita economica. Su questa strada bisogna andare avanti, sempre nell'interesse delle imprese e del territorio. I risultati raggiunti sono stati il frutto di una positiva collaborazione che c'è stata con entrambe le giunte regionali con le quali ho avuto modo di lavorare e collaborare».

Dicevamo che la nomina del commissario a questo punto dovrebbe avvenire la prossima settimana con un decreto del presidente Francesco Rocca. Dunque è iniziato il conto alla rovescia per il passaggio del testimone da Francesco De Angelis a Raffaele Trequattrini.