Due anni dall'elezione. Oggi, 18 ottobre 2023, sono trascorsi esattamente due anni dal ballottaggio con la candidata Eugenia Tersigni, dove i sorani che si recarono alle urne nel 2021 scelsero alla guida della città, Luca Di Stefano. L'emozione fu palpabile per il più giovane sindaco della città volsca che a soli 31 anni si ritrovò, dopo l'esperienza quinquennale tra i banchi della minoranza, ad amministrare la quarta città della Provincia di Frosinone.

Non soddisfatto del risultato cittadino, l'attuale sindaco, dal dicembre 2022 ricopre anche il ruolo di presidente della Provincia. Il sindaco si dice pronto a far partire cantieri nella città di Sora grazie a finanziamenti ottenuti, in dirittura d'arrivo l'iter per l'assunzione a tempo indeterminato di sette agenti di polizia locale, lavori in essere in via Cellaro, affidamento lavori per la realizzazione del secondo asilo comunale in zona Carnello, massimo impegno per il rilancio turistico e commerciale della città di Sora con video-sport sul Natale 2023 a Sora già sui social. Il sindaco si è sempre detto pronto ad affrontare il tema sicurezza e pulizia della città.

Sui cantieri in stallo, sulle scelte adottare dalla società Ambiente e Salute Srl, sui lavori che la città dovrà aspettarsi e sull'edilizia scolastica darà maggiori informazioni a giorni. Dal punto di vista politico la maggioranza Di Stefano sembra tenere bene e se qualche mal di pancia si è fatto sentire, con il confronto, sia dentro la casa comunale che fuori, si è sempre cercato di calmare le acque. E poi la timida opposizione è apparsa, in questi due anni di mandato, per lo più vicina alle scelte della squadra Di Stefano e pronta a saziarsi, in sede di consiglio comunale, delle risposte del sindaco date alle interrogazioni avanzate.