Serve una svolta immediata nel trasporto ferroviario reginale. Ad esserne convinta, dopo le segnalazioni dei disagi patiti dai pendolari nell'ultimo periodo, è il consigliere regionale del Partito democratico, Eleonora Mattia.
«A distanza di mesi, nonostante le rassicurazioni dell'assessore regionale alla Mobilità, Ghera, persistono le stesse criticità sulle linee ferroviarie regionali, con oltre il 70% di corse cancellate ogni giorno. Ancora una volta a farne le spese sono i milioni di pendolari che transitano a Roma e nel Lazio che si vedono negare un servizio pubblico fondamentale. Una situazione inaccettabile con la ripresa delle attività dopo le vacanze estive, quando con la riapertura delle scuole e il rientro a lavoro, aumenta notevolmente il flusso di spostamenti di persone sui mezzi pubblici.

Un disservizio di cui non possiamo ignorare nemmeno le ricadute in termini ambientali come testimoniamo gli ultimi dati del report di Legambiente "Roma Aria Pulita", che evidenzia come nella Capitale, su cui grava una forte pressione antropica, l'inquinamento atmosferico superi ovunque i limiti Ue di inquinanti e polveri sottili. Urge un'azione sistemica all'interno della quale la Regione Lazio deve fare la sua parte, e in fretta, per rimediare alle falle del trasporto pubblico regionale" ha detto la consgliera dem, Eleonora Mattia, che è, tra l'altro, presidente Comitato regionale di controllo contabile.
Nei prossimi giorni si attenderà la risposta della Regione che, comunque, per i particolari problemi registrati su alcune tratte, ha avuto già delle interlocuzioni con Fs.