Luca Di Stefano, trentadue anni, è il presidente della Provincia più giovane d'Italia nella speciale classifica. Subito dopo si posizionano Giorgio Zanni, trentaquattro anni, presidente di Reggio Emilia, Stefano Minerva, trentasei anni, presidente della Provincia di Lecce, Alessandro Lana, anche lui trentaseienne, al vertice di Verbano Cusio Ossola e Christian Giordano, trentasette anni, alla guida della Provincia di Potenza. Mentre a Leoluca Orlando va il primato nazionale di presidente più anziano. Orlando ha settantacinque anni ed è alla guida della Provincia siciliana di Palermo.

Uno schema vincente
Luca Di Stefano in un anno ha trionfato due volte: è stato eletto, prima sindaco di Sora, giovanissimo all'età di trentuno anni. Domenica 18 dicembre, invece, a distanza di un anno, è arrivata l'elezione a presidente della Provincia di Frosinone, conquistando così il primato nazionale. Il primo cittadino di Sora si è affermato ottenendo 33.450 voti ponderati che corrispondono al 35.7% delle preferenze, lasciando indietro i suoi avversari. Luigi Germani, sindaco di Arce, è arrivato secondo con 32.224 voti ponderati e 34.4% delle preferenze. Riccardo Mastrangeli, invece, primo cittadino del capoluogo, si è fermato al terzo posto ottenendo 27.185 voti ponderati e 29% delle preferenze. Luca Di Stefano è stato eletto grazie al sostegno della corrente del Partito Democratico che fa riferimento a Francesco De Angelis, veterano della politica locale. Il giorno dopo l'elezione ha voluto dedicare un ringraziamento speciale a suo padre, Enzo Di Stefano, con alle spalle una lunga carriera politica. «È una persona fondamentale nella mia vita – ha detto – sia come genitore ma anche come colui che mi ha insegnato tanto di politica».