Saranno 1.147 i grandi elettori che il prossimo 18 dicembre eleggeranno il presidente della Provincia. Ieri infatti è stato pubblicato il primo elenco degli aventi diritto, al trentacinquesimo giorno antecedente quello di votazione. Alle urne andranno 91 sindaci e 1.056 consiglieri comunali. Le verifiche del corpo elettorale e l'apporto delle eventuali modifiche sarà continuo, fino al 17 dicembre. Naturalmente articolato in diversi step.
Gli indici di ponderazione non sono cambiati rispetto a dodici mesi fa, quando, sempre il 18 dicembre, si votò per eleggere i 12 consiglieri. Vediamo dunque la situazione.

L'indice di ponderazione maggiore è quello della scheda verde, che riguarda i Comuni di Frosinone e Cassino. In totale 58 aventi diritto: 2 sindaci e 56 consiglieri. La fascia di ponderazione è pari a 287. Per semplificare, il voto di ognuno dei 58 aventi diritto varrà 287 "punti" nel conteggio finale. Quindi ci sono i 9 Comuni della fascia rossa: Alatri, Anagni, Ceccano, Ferentino, Isola del Liri, Monte San Giovanni Campano, Pontecorvo, Sora e Veroli. L'indice di ponderazione è 228. Gli aventi diritto sono 153: 9 sindaci e 144 consiglieri. Proseguendo, nella fascia della scheda grigia i Comuni sono 12: Aquino, Arce, Arpino, Boville Ernica, Ceprano, Cervaro, Fiuggi, Paliano, Piedimonte San Germano, Ripi, Roccasecca, Sant'Elia Fiumerapido. Al voto in 156: 12 sindaci e 144 consiglieri. L'indice di ponderazione adesso è di 115. Quindi i 16 Comuni della scheda arancione: Amaseno, Atina, Castelliri, Castro dei Volsci, Castrocielo, Esperia, Morolo, Patrica, Pico, Piglio, Pofi, San Giorgio a Liri, San Giovanni Incarico, Serrone, Supino, Torrice. Grandi elettori a quota 208: 16 sindaci e 192 consiglieri. Indice di ponderazione: 62. Infine, i 52 Comuni della scheda azzurra: 52 sindaci e 520 consiglieri. In totale 572 votanti. Indice di ponderazione: 30.

Per la candidatura a presidente della Provincia occorrono 172 sottoscrittori. Le designazioni dovranno essere presentate il 27 e 28 novembre. Nel primo dei due giorni dalle 8 alle 20, nel secondo dalle 8 alle 12. Poi, dal 29 novembre al 3 dicembre, ci sarà l'esame delle candidature da parte dell'ufficio elettorale costituito presso la Provincia. Entro il 10 dicembre la pubblicazione definitiva di quelli che concorreranno per la poltrona più ambita dell'ente di piazza Gramsci. Dunque prossime due settimane molto intense nei partiti e negli schieramenti. Possono concorrere soltanto i sindaci da quando la Provincia è un ente di secondo livello. Sul tavolo ci sono soprattutto tre nomi: Riccardo Mastrangeli (Frosinone), Giuseppe Sacco (Roccasecca) e Luca Di Stefano (Sora). Tutto da verificare se le coalizioni si presenteranno unite o se invece (come appare più probabile) verranno messe in campo "soluzioni istituzionali". E inevitabilmente trasversali.