Il segretario regionale del Psi Lazio Gian Franco Schietroma, prendendo spunto dalle dichiarazioni programmatiche, rese alle Camere dal nuovo presidente del consiglio dei ministri in tema di presidenzialismo, ha scritto «all'onorevole Giorgia Meloni una lettera con la quale chiede di esaminare l'opportunità di restituire ai cittadini la possibilità di eleggere direttamente i presidenti delle Province e i consiglieri provinciali».

Afferma Schietroma: «Tale possibilità era venuta meno nel 2014, su iniziativa dell'allora ministro Del Rio, nella prospettiva della definitiva soppressione delle Province con la riforma Renzi, la quale, però, non ottenne il consenso degli elettori nel referendum costituzionale». Sulla base di queste considerazioni Gian Franco Schietroma, «pur condividendo assolutamente il fatto che le priorità dell'azione del nuovo Governo debbano riguardare l'emergenza economica, aggravata dal "caro bollette" e da un generale aumento dei prezzi», ha aggiunto «che restituire ai cittadini il diritto di eleggere direttamente i presidenti delle Province e i consiglieri provinciali sarebbe un bel segnale di democrazia e di rispetto della volontà popolare».

Una "battaglia" politica che il Partito Socialista Italiano sta portando avanti da tempo. Parliamo dell'elezione diretta del presidente e dei consiglieri provinciali. Dal 2014 c'è invece un sistema elettorale nuovo: a votare sono sindaci e consiglieri comunali, attraverso il voto ponderato, che attribuisce un maggiore "peso" alle preferenze degli amministratori dei Comuni più grandi.