Il sindaco di Frosinone Riccardo Mastrangeli si sbilancia e invita a votare per la Lega il prossimo 25 settembre. Lo fa con un video nel quale c'è lo slogan del partito di Matteo Salvini, "credo negli italiani". Mastrangeli dice: «In questo momento, come tanti amministratori locali del Paese, sono preoccupato dalle politiche della sinistra sul tema degli sbarchi incontrollati che avvengono lungo le nostre coste. Una situazione di illegalità». Poi aggiunge: «Matteo Salvini è stato l'unico a dare dei segnali chiari e credo che sia la persona giusta per controllare questo tipo di situazione e dare un freno ad un fenomeno che sta portando tanti disastri».

Riccardo Mastrangeli è stato eletto sindaco di Frosinone a fine giugno, vincendo al ballottaggio. Non schierandosi con nessuno dei partiti e delle liste civiche che lo hanno sostenuto. Appare evidente che avrà ponderato ogni singola parola di un endorsement del genere. Se si tratta del primo passo di un'adesione alla Lega lo sapremo presto. Ma certo non è un mistero il forte legame (politico e personale) che unisce Riccardo Mastrangeli al suo predecessore, Nicola Ottaviani, coordinatore provinciale del Carroccio e candidato nel collegio uninominale della Camera Cassino-Terracina.

In ogni caso Mastrangeli è un politico molto esperto e sa bene che una presa di posizione del genere ha una sua specifica valenza politica. Nicola Ottaviani non è candidato nel collegio che comprende Frosinone e questo vuol dire che la sua azione finalizzata alla crescita della Lega va oltre l'appuntamento elettorale. L'obiettivo politico è allargare i confini della Lega nella direzione del mondo civico e degli amministratori.

Qualche giorno fa la Lista per Frosinone di Antonio Scaccia aveva dato indicazioni di votare per il Carroccio alle politiche. C'è stato pure un incontro con Matteo Salvini. In precedenza si era registrata l'adesione della civica Frosinone Capoluogo alla Lega, con il passaggio dell'assessore Maria Rosaria Rotondi e del capogruppo Pasquale Cirillo.