Persino gli attivisti di antico pelo, quelli che hanno vissuto la grande stagione degli anni 90, sono rimasti sorpresi nel vedere tutta quella gente riunita per sostenere Forza Italia e acclamare il senatore uscente Claudio Fazzone, ricandidato al collegio uninominale Latina-Frosinone per il Senato. Un vero e proprio bagno di folla, forse il più grande di questa campagna elettorale a Cassino. Erano in 400 all'hotel Edra, tutti radunati da Rossella Chiusaroli, sub commissario provinciale degli azzurri. Presenti, tra gli altri, il senatore Maurizio Gasbarri, la consigliera comunale di Cassino Francesca Calvani, il sindaco di Piedimonte San Germano, Gioacchino Ferdinandi, il commissario del circolo della città martire Mario Musilli, e tanti altri amministratori.

«Sono abituato ad avere una fusione e a guardare al futuro, non al passato e ad assicurare a questo territorio della Ciociaria che rappresenterò le istanze in parlamento, se verrò eletto» ha dichiarato il senatore Fazzone a margine dell'incontro. E quando gli si chiede del futuro di Stellantis, risponde: «Il problema della crisi del settore automobilistico è un problema serio, forse nel passato abbiamo fatto degli errori nel consentire a chi gestisce tante attività in altri luoghi. Va rivista la politica di Stellantis a livello nazionale».

Entusiasmo espresso anche da Chiusaroli: «Una grandissima partecipazione, che ha visto la presenza di oltre 400 persone per il senatore Claudio Fazzone, capolista nel collegio plurinominale del Senato. Per me è stata davvero una grande soddisfazione organizzare questa convention. La grande presenza di pubblico vuol significare che il Forza Italia continua a crescere anche nella nostra città e nel nostro territorio. Il senatore Fazzone ha assicurato che, con l'unione delle due provincie sotto lo stesso collegio, sarà sempre presente per il nostro territorio, impegnandosi con anima e corpo».