I candidati nei collegi plurinominali (proporzionali) sono 115 (63 al Senato e 52 alla Camera), quelli negli uninominali (maggioritari) 24. Per un totale di 139. In palio ci sono 13 seggi parlamentari: 6 nel plurinominale del Senato, 4 in quello della Camera. Poi naturalmente i 3 vincitori delle sfide nel maggioritario (2 per Montecitorio, 1 per Palazzo Madama). Sono i grandi numeri delle elezioni del 25 settembre prossimo relativamente a quei collegi che riguardano la Ciociaria. Mancano 19 giorni all'appuntamento con le urne. Il conto alla rovescia è ormai cominciato. Un test politico fondamentale per il territorio, anche per capire i nuovi equilibri ed i rapporti di forza.

Camera Frosinone
Il collegio uninominale della Camera Frosinone-Sora comprende 60 Comuni, tutti della Ciociaria. Diventa deputato che vince. In corsa 7 candidati, come si può vedere sul sito del Ministero dell'Interno. Per il centrodestra c'è Massimo Ruspandini, senatore e presidente provinciale di Fratelli d'Italia. A sostenerlo una coalizione formata da Fratelli d'Italia, Lega, Forza Italia, Noi Moderati e Udc. Per il centrosinistra in campo Andrea Turriziani, consigliere comunale a Frosinone con la Lista Marini ed esponente del Pd. La coalizione che lo appoggia è composta da Pd-Italia Democratica e Progressista, Alleanza Verdi e Sinistra, +Europa, Impegno Civico di Luigi Di Maio-Centro Democratico. Stefano Carducci è il candidato di Azione e Italia Viva. Mentre Ilaria Fontana è l'esponente del Movimento Cinque Stelle: deputata in carica, in questa legislatura è stata sottosegretario di Stato al ministero della transizione ecologica. Sonia Sale è la candidata di Unione Popolare con De Magistris. Mentre Damiana Fiammenghi è in campo con Italexit per l'Italia, la formazione di Gianluigi Paragone. Quindi Paolo Di Ruzza, di Italia Sovrana e Popolare.

Camera Cassino-Terracina
Il collegio uninominale di Terracina, Fondi, Gaeta, Formia, Cassino comprende 47 Comuni, fra i quali tutti quelli dell'area del cassinate. Il 62% della popolazione di questo collegio appartiene alla provincia di Latina, il restante 38% a quella di Frosinone. Anche in questo caso in corsa per il seggio ci sono 7 candidati. Il centrodestra schiera Nicola Ottaviani, due volte sindaco di Frosinone e coordinatore provinciale del Carroccio. Espressione di una coalizione formata da Lega, Fratelli d'Italia, Forza Italia, Noi Moderati e Udc. Per il centrosinistra c'è Rita Visini, appoggiata da Partito Democratico-Italia Democratica e Progressista, Alleanza Verdi e Sinistra, +Europa, Impegno Civico di Luigi Di Maio-Centro Democratico. Elisa Venturo è l'esponente di Azione e Italia Viva. Per il Movimento Cinque Stelle c'è Anna Mattiello. Mentre Unione Popolare con De Magistris punta su Maddé Guglielmo. Cosmo Mammoletta è il candidato di Italexit per l'Italia. Maurizio Recchia è il candidato di Italia Sovrana e Popolare.

Senato
Il collegio del Senato comprende i 124 Comuni delle province di Frosinone e Latina. I candidati in corsa sono 10. Per il centrodestra c'è il senatore Claudio Fazzone, coordinatore regionale di Forza Italia. Sostenuto, oltre che dagli "azzurri", da Fratelli d'Italia, Lega, Noi Moderati e Udc. Per il centrosinistra c'è Sergio Messore, sindaco di Sant'Ambrogio sul Garigliano. Lo sostiene una coalizione formata da Pd-Italia Democratica e Progressista, +Europa, Impegno Civico di Luigi Di Maio-Centro Democratico, Alleanza Verdi e Sinistra. Adamo Pantano, sindaco di Posta Fibreno, è il candidato di Azione e Italia Viva. La celebre attrice Gina Lollobrigida è in corsa per Italia Sovrana e Popolare. Mentre Anna Sacchetti è candidata del Movimento Cinque Stelle. Maria Teresa Bellofatto in campo per Italexit per l'Italia. Domenico Carcone è il candidato di Unione Popolare con De Magistris. Quindi Violetta Tomassetti è la candidata della lista Vita. Edoardo Castellucci è l'esponente del Partito Comunista Italiano. Rocco D'Ettorre è il candidato di Alternativa per l'Italia-No Green Pass.

Plurinominale Camera
Racchiude i 124 Comuni delle province di Frosinone e Latina. Nei collegi plurinominali il sistema di attribuzione dei seggi è parametrato sul proporzionale. I posti a disposizione sono 4. Ci sono listini bloccati, ognuno dei quali formato da 4 candidati: 2 uomini e 2 donne. In totale 13 le liste che concorrono: 52 candidati in corsa. Evidente che i posti eleggibili sono il primo e, in alcuni casi, il secondo. Dipenderà dalla percentuale che ogni partito riuscirà ad ottenere. Uno sguardo alle liste. Capolista del Movimento Cinque Stelle è Ilaria Fontana. Poi Gianluca Bono, Federica Lauretti e Aniello Prisco. Unione Popolare con De Magistris: capolista Romolo Rea, quindi Nevia Borgia, Francesco Leonelli e Sonia Sale. Noi Moderati (Lupi, Toti, Brugnaro)-Udc: capolista è Maria Chiara Fazio. Poi ci sono Leopoldo Papetti, Maria Renè Carturan, Giuseppe Di Sangiuliano. Il capolista della Lega è il deputato ed imprenditore Antonio Angelucci, seguito da Giovanna Miele, Vincenzo Valletta e Kristalia Rachele Papaevangeliu. Il capolista di Forza Italia è l'onorevole Paolo Barelli. Poi Patrizia Marrocco, Cosmo Mitrano e Moira Rotondo.

A guidare Fratelli d'Italia il numero due del partito, il deputato Francesco Lollobrigida. Seguito da Chiara Colosimo, dal ciociaro Paolo Pulciani e da Maurizia Barboni. Italexit per l'Italia: Giovanni Frajese, Giorgia Gonnelli, Pasquale Velardi, Simona Boccuti. Quindi il Partito Democratico: guida la lista l'onorevole Matteo Orfini, seguito da Stefania Martini, presidente del partito in provincia di Frosinone. Poi Stefano Vanzini e Valeria Giuseppa Gangemi. Alleanza Verdi e Sinistra: capolista Federica Di Sarcina. Poi Francesco Raffa, storico rappresentante provinciale di Legambiente. Seguono Sara Cinquegranelli e Sergio Ulgiati. La lista di +Europa: Rita Di Sano, Francesco Elia, Gabriella Vasile, Roberto Baldi. C'è quindi Impegno Civico di Luigi Di Maio-Centro Democratico: Rita Pallini, Stefano Vignaroli, Paola Emanuela Vitali, Armando Napolitano La Pegna. Italia Sovrana e Popolare: Silvia Stefani, Salvatore Sortino (detto Salvo), Giovanna De Domenico (detta Ivana). Quindi la lista di Azione-Italia Viva: Valentina Grippo, Mario Raffaelli, Patrizia Viglianti, Andrea Ranalli.

Plurinominale Senato
Un territorio vastissimo, che comprende le province di Frosinone, Latina, Rieti, Viterbo e molti Comuni della provincia di Roma. In campo ci sono tanti big nazionali e regionali. Italia Sovrana e Popolare: Emanuele Dessì, Giovanna Colone, Efrem Romagnoli, Sonia Muzzi. Il capolista di Fratelli d'Italia è Andrea Augello, poi Isabella Rauti, Nicola Calandrini, Cinzia Pellegrino. A guidare Forza Italia il leader e fondatore Silvio Berlusconi. Seguito da Anna Maria Bernini, Maurizio Gasparri ed Emanuela Mari. Capolista della Lega è il deputato e coordinatore regionale Claudio Durigon. Quindi Giulia Bongiorno, Andrea Paganella e Barbara La Rosa. Noi Moderati-Udc: capolista è la senatrice Marinella Pacifico. Poi Vincenzo Rinaldi, Simona Rocchina Mastroianni, Massimiliano Fasoli. Italexit per l'Italia: Nunzia Alessandra Schilirò, William De Vecchis, Bruna Malaschini, Vincenzo D'Intino. Unione Popolare con De Magistris: Paolo Berdini, Rosa Rinaldi, Antonio De Paoli, Anna Francesca Perri. Lista Vita: Massimo Capitelli, Ombretta Del Monte, Guerrino Faieta, Claudia Paganelli. La capolista di Azione-Italia Viva è Annamaria Parente. Poi Filippo Rossi, Ileana Cathia Piazzoni, Massimo Ruggeri.

A guidare il Movimento Cinque Stelle il ministro Stefano Patuanelli, seguito da Adriana Calì, Massimo Erbetti, Laura Gabrielli. Come capolista del Partito Comunista Italiano era stato indicato Maurizio Federico, storico esponente del partito, venuto a mancare qualche giorno fa. Da verificare se il suo nome resterà sulla scheda. In lista anche Lucia Addario, Roberto Pallini e Laura Borgarucci. Capolista di +Europa è Marco Taradash. Quindi Anna Maria Corazza, Franco Carocci e Manuela Quadrante. Nel Partito Democratico al primo posto il senatore e segretario regionale Bruno Astorre, seguito da Annamaria Furlan, già segretaria generale della Cisl. Poi Filippo Sensi e Silvia Boccini. Impegno Civico di Luigi Di Maio-Centro Democratico: Cinzia Leone, Pietro Pacitti, Nunzia, Simona Nocerino, Nicola Grimaldi. Alleanza Verdi e Sinistra: Gian Piero Marroni, Federica Guglielmi, Salvatore Raoni, Paola Marchetti. Alternativa per l'Italia-No Green Pass: Eleonora Antonucci, Germano Marchitti, Maria Rita Marinetti, Paolo De Gregori.

I posti in palio
Nel Lazio ci sono 36 seggi alla Camera (22 proporzionali, 14 maggioritari) e 18 al Senato (12 proporzionali e 6 maggioritari). Per un totale di 54, vale a dire 32 in meno rispetto agli 86 che c'erano prima del taglio di 345 poltrone per effetto dell'approvazione del referendum costituzionale.
Il Lazio è stato diviso in due circoscrizioni elettorali: la 1 e la 2. Il Lazio 2 comprende le province di Frosinone, Latina, Viterbo e Rieti. I collegi plurinominali (nei quali si vota con il proporzionale) della Camera di questa circoscrizione sono 2, con 5 collegi uninominali (maggioritario). A questa circoscrizione sono stati assegnati 12 seggi: 7 plurinominali, 5 maggioritari. In totale quindi 12 deputati. Per il Senato invece al Lazio sono stati destinati 6 collegi uninominali e 12 plurinominali: 18 seggi.