Le liste sono state depositate. Domani sarà la giornata dedicata ad eventuali ricorsi, che si dovranno decidere definitivamente al più tardi venerdì 26 agosto: trentesimo giorno prima delle elezioni del 25 settembre e per questo data legale di inizio ufficiale della campagna elettorale. Domenica 25 settembre le elezioni si svolgeranno in una sola giornata, con seggi aperti no stop dalle 7 alle 23 e scrutinio e risultati in nottata senza soluzione di continuità dopo la chiusura dei seggi.

Al più tardi sabato 15 ottobre l'insediamento delle nuove Camere e dei nuovi parlamentari: l'articolo 61 della Costituzione, infatti, stabilisce che "la prima riunione" della nuova Camera e del nuovo Senato "ha luogo non oltre il ventesimo giorno dalle elezioni". Ed il primo atto deve essere l'elezione dei nuovi Presidenti, senza i quali la nuova assemblea non può funzionare. Di cosa si parlerà in campagna elettorale? Una buona fetta del dibattito sarà sicuramente assorbita da fisco e tasse. Ridurre, limare, riorientare e cambiare il sistema è uno dei punti cardine delle coalizioni e di ogni forza politica.

Poi la crisi energetica, la scuola, l'immigrazione, il ruolo dell'Italia in Europa, le sanzioni alla Russia e la guerra in Ucraina saranno, certamente, i temi che infiammeranno il dibattito. Sul piano locale i candidati dovranno dire cosa intendono fare per accelerare sul risanamento ambientale (Valle del Sacco e non solo), sul rilancio economico, sull'occupazione e sulle dotazioni infrastrutturali di un territorio che sta lanciando segnali evidenti di sofferenza.