«La Federazione provinciale di Azione ringrazia Alessandra Sardellitti per la sensibilità dimostrata nel comunicare la disponibilità a sospendersi dagli incarichi di partito a seguito della sua nomina ad assessore al Comune di Frosinone, voluta fortemente dal sindaco Mastrangeli». Così la Federazione provinciale di Azione.

Prosegue la nota: «Un atto politico, quello della Sardellitti, di coerenza e generosità, che testimonia il valore della persona, e che la segreteria provinciale, all'unanimità, ha deciso di congelare, e chiederà alla direzione provinciale di prendere la stessa decisione.
Nei prossimi giorni ci confronteremo con i vertici del partito per meglio definire il ruolo di Azione nell'Amministrazione comunale. Nel contempo auguriamo buon lavoro al nuovo sindaco di Frosinone Mastrangeli, certi che valorizzerà le proposte politiche ed amministrative presentate da Azione nella competizione elettorale».

Una presa di posizione che va interpretata in un modo solo: il segretario provinciale Antonello Antonellis mette in evidenza il rapporto diretto con il sindaco Riccardo Mastrangeli. Mai nomina il centrodestra e i partiti. In ogni caso il Comune di Frosinone può diventare un laboratorio politico, anche e soprattutto in previsione delle regionali del Lazio.