Le liste civiche captano più consensi rispetto ai partiti tradizionali e il centrodestra è nettamente maggioranza nel capoluogo. È il quadro che emerge, benché parziale (35 sezioni su 48 scrutinate), dai dati ufficiali aggiornati alla mezzanotte scorsa, pubblicati sul portale "Eligendo" nel sito istituzionale del Ministero dell'Interno. Andando ad analizzare i numeri, davanti a tutti si colloca il Partito democratico con il 12,41% con 2.156 preferenze. A seguire, sugli altri gradini di un ipotetico podio, la "Lista Ottaviani", prima in assoluto nel centrodestra, con l'11,82% (2.053 voti), e la "Lista Marzi" che fa registrare una percentuale dell'11,33.

Nella graduatoria seguono FdI con l'8,97% (1.559 preferenze), la "Lista per Frosinone" 8,44%, la "Lista Mastrangeli", che totalizza l'8,06%. Il "Polo Civico", che in questa tornata è passato nel centrosinistra, si attesta, per ora al 6,18%. Guadagno netto per la Lega (4,37%) che, nella scorsa tornata elettorale, non aveva presentato un propria lista, ma aveva piazzato alcuni suoi candidati in altre del centrodestra. Non particolarmente brillante il risultato ottenuto da Unione di Centro - Autonomi e Partite Iva conlo0,53%paria 92voti,chevaa vestire la "maglia nera" del gruppo. Complessivamente le liste di centrodestra totalizzano 8.512 voti pari al 48,99% (35 sezioni su 48), meno del candidato a sindaco Riccardo Mastrangeli che prende, invece, 327 preferenze in più della coalizione a suo sostegno; il "Campo largo" raccoglie 7.046 voti (40,55%, 35 sezioni su 48), 13 in più del proprio aspirante primo cittadino Domenico Marzi.