Nell'era dei social network la campagna elettorale ha preso da tempo una piega diversa in termini di comunicazione. Però i manifesti restano comunque un "termometro" significativo, specialmente se ce ne sono tre nello stesso spazio pubblicitario. Come in questo momento. I candidati a sindaco intendono evidentemente lanciare un doppio messaggio: quello vero e proprio e quello di una sorta di legittimazione l'uno degli altri. Intanto però si marcano.

Comunicazione a tre
Riccardo Mastrangeli, candidato sindaco del centrodestra, punta sullo slogan ("La Frosinone del Fare") ma pure su uno dei simboli dell'attività amministrativa della giunta Ottaviani, della quale fa parte come assessore al bilancio: "Abbiamo realizzato il nuovo Palazzo comunale". La foto naturalmente è quella della nuova sede del Municipio, all'interno della struttura che ha ospitato per anni la filiale della Banca d'Italia. Si tratta di Palazzo Munari.

Domenico Marzi, candidato sindaco del centrosinistra che si ritrova nella prospettiva del Campo Largo, fa riferimento al suo slogan di questa campagna elettorale: "Frosinone, forte e chiaro". Mentre Mauro Vicano, candidato di una coalizione composta da Azione e due liste civiche, non ha dubbi: "Se Vuoi, si fa". Con la maiuscola ad evidenziare che è una questione di volontà. Poi una "pillola" significativa di programma: "Salute per la Comunità, cura della Città".

Mentre invece Vincenzo Iacovissi, candidato sindaco del Nuovo Centrosinistra (Psi, Più Europa, lista politica Il Cambiamento, civica di Pier Paolo Segneri), immagina una "Frosinone in grande" e non ha dubbi: "Per cambiare davvero". Ha annunciato la volontà di candidarsi a sindaco anche l'avvocato Giuseppe Cosimato, ex consigliere di Alleanza Nazionale: sarà appoggiato da due liste civiche. Naturalmente c'è ancora tempo e quindi non è escluso che il numero degli aspiranti primo cittadino possa crescere. Nel 2017 erano sei.

Dibattito aperto
Ieri mattina nei diversi schieramenti si è commentata molto l'iniziativa del Social Blog "Frosinone mi piace". L'idea è stata quella di una raccolta di opinioni all'interno dei followers della pagina facebook. Tema: chi è stato il miglior sindaco di Frosinone degli ultimi 30 anni? Ha scritto "Frosinone mi piace": «In oltre 200 avete espresso spontaneamente il vostro parere, utilizzando la reaction che casualmente avevamo abbinato agli ultimi 4 sindaci di Frosinone». Il risultato è stato il seguente. Al primo posto Nicola Ottaviani: 149(75,6%). Al secondo Domenico Marzi: 37 (18,8%). Al terzo Michele Marini: 7 (3,6%). Al quarto Paolo Fanelli: 4 (2%). Le indicazioni nulle sono state 22.

Il Social Blog ha spiegato nella sua pagina: «Le inaugurazioni della nuova sede comunale, del Parco Matusa e del nuovo stadio Benito Stirpe sono ancora vive nei ricordi dei nostri followers, che hanno chiaramente indicato Nicola Ottaviani come il miglior primo cittadino di Frosinone dell'ultimo trentennio. Al secondo posto Domenico Marzi che, all'epoca dei suoi due mandati, firmò la realizzazione della Villa comunale e che oggi è risceso in campo per provare a scrivere il terzo capitolo della sua storia amministrativa. Molto più staccati Marini e Fanelli, che invece indossarono la fascia tricolore per un solo mandato e, nel caso del dottor Fanelli, anche meno». «Una manifestazione - come sottolinea il Social Blog - di opinione spontanea senza valore scientifico». Che però ha determinato dibattito.

Summit del Campo Largo
Nelle prossime ore è in programma un nuovo vertice delle forze politiche che fanno parte del Campo Largo. Dalle indiscrezioni che filtrano il Movimento Cinque Stelle dovrebbe sciogliere positivamente il nodo relativo al sostegno a Domenico Marzi. In tal caso i pentastellati potrebbero essere presenti con una propria lista. Di questa alleanza fanno parte il Pd, la Lista Marzi, la Lista Marini, Frosinone in Comune di Stefano Pizzutelli e la Piattaforma Civica di Luigi Vacana. Forze politiche come Italia Viva e Demos avranno propri candidati nelle civiche: il partito di Renzi in quella di Vacana, la formazione di Paolo Ciani in quella di Michele Marini. Pure Europa Verde sosterrà Domenico Marzi con propri candidati. A cominciare da Francesco Raffa. Nel Campo Largo anche la Lista Tucci, con il consigliere Carlo Gagliardi che concorrere nella lista civica di Domenico Marzi.