L'unico vero punto fermo del centrodestra sono le primarie per la scelta del candidato sindaco del dopo Ottaviani: si celebreranno a fine marzo, due mesi e mezzo prima della data fissata per le elezioni comunali, cioè giugno.

Sempre che le dinamiche della curva dei contagi relativa al Covid non determinino lo spostamento a ottobre.

Presenti e assenti
Al vertice convocato all'hotel Astor erano presenti lunedì sera: Leopoldo Papetti (Udc), Fabio Tagliaferri, Franco Carfagna, Domenico Fagiolo (Fratelli d'Italia), Adriano Piacentini, Giuseppe Scaccia (Forza Italia), Marco Ferrara, Roberto Pittiglio (Lista per Frosinone),
Raffaele Ramunto (Frosinone Capolugo), Gianpiero Fabrizi, Danilo Magliocchetti (Lega), Giovanbattista Mansueto (Lista Ottaviani).

Non c'era la delegazione del Polo Civico di Gianfranco Pizzutelli, formazione che alle provinciali ha sostanzialmente sancito il passaggio nel Campo Largo di Francesco De Angelis. Il che vuol dire che alle comunali si appresta a siglare un'alleanza
programmatica con il centrosinistra. Non c'erano neppure Carlo Gagliardi e Carmine Tucci, entrambi lontanissimi dalla coalizione di centrodestra. Sicuramente metteranno in campo una lista civica, che potrebbe raggiungere un'intesa con il centrosinistra.

Ottaviani rilancia...CONTINUA...

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.

EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99