Tra i cittadini a raccogliere le loro istanze. Che sono tante. In tempo di Covid la campagna elettorale si fa nelle piazze dei quartieri, tra la gente, all'aperto. I cinque candidati alla carica di sindaco continuano a incontrare gli elettori per illustrare i rispettivi programmi e confrontarsi con gli elettori.

Un tour che impegna senza sosta, sia in centro che in periferia, i protagonisti della sfida, Federico Altobelli, Roberto De Donatis, Valeria Di Folco, Luca Di Stefano ed Eugenia Tersigni. Da San Giuliano, affiancato dai suoi candidati di zona, in una diretta social Luca Di Stefano ha elencato le problematiche del quartiere facendo una promessa ai cittadini: «Una volta arrivati al Comune, quando sarò il sindaco di Sora, non ci dimenticheremo di questa zona».

Il candidato del centrodestra Federico Altobelli ha dialogato a lungo con i residenti della zona di Val Francesca: «Noi ci siamo, i partiti sono con noi e potremmo così bussare in Regione e al Governo perché abbiamo i nostri rappresentanti sovraccomunali.
Sora non sarà più lasciata sola», ha assicurato.

Il sindaco uscente Roberto De Donatis è impegnato a mostrare i frutti del suo mandato: «Ho amministrato per tre anni, perché due sono stati di pandemia, ma i progetti portati avanti sono di straordinaria importanza: per il quartiere di Pontrinio abbiamo sbloccato importanti fondi e a breve partiranno i lavori; nel rione Napoli è partita una riqualificazione strategica», ha detto incontrando gli elettori del centro.

«Inizia per noi una delle fasi più belle della campagna elettorale - ha spiegato a Carnello la candidata sindaco Eugenia Tersigni - Non abbiamo mai smesso di ascoltare i cittadini e vogliamo continuare a farlo nei vari quartieri. Ascoltare la voce dei sorani è fondamentale per una buona politica».

Intanto la candidata sindaco del M5s Valeria Di Folco si prepara ad accogliere l'ex premier: «Non vedo l'ora di vivere insieme alla mia città la visita del presidente Giuseppe Conte che attendiamo a Sora il prossimo 24 settembre alle ore 15».