È stato l'abbraccio tra il presidente Nicola Zingaretti e il consigliere Mauro Buschini ad aprire l'intenso ed emozionante pomeriggio di ieri all'esterno dalle grotte di Collepardo, cerimonia voluta dalla Regione per inaugurare il nuovo impianto di illuminazione.

Ma oltre all'abbraccio dopo circa due mesi gelo sono state le parole di Zingaretti a mettere una pietra tombale sulle tensioni tra i due dopo la vicenda di Allumiere, che hanno determinato le dimissioni di Buschini da presidente del consiglio regionale.

«Non ho mai dubitato di lui», ha affermato Zingaretti.
E poi: «Non ho mai detto la frase "non lo voglio più vedere, mi ha deluso". Non posso averla detta – ha chiuso il discorso Zingaretti – perché non penso e non ho mai pensato questo di Mauro». Parole che per Buschini hanno un sapore di rivincita dopo settimane difficili.

La cerimonia
Tornando alla giornata, il motivo principale della presenza del presidente Nicola Zingaretti è stata l'accensione delle luci nelle grotte di Collepardo, il suggestivo sito speleologico che con il pozzo d'Antullo, sempre a Collepardo, e le grotte di Pastena, costituiscono un grande patrimonio naturalistico.
Dal 2019 la Regione si è impegnata a valorizzare e tutelare i tre geositi rilevandone la gestione e affidandola alla società regionale "Laziocrea S.p.a." in collaborazione con le amministrazioni locali.

Ieri Zingaretti ha infatti inaugurato il nuovo progetto di illuminazione e il rinnovato percorso audioguidato di Collepardo: un'azione importante che, con un investimento di circa 380.000 euro, non solo restituisce nuova luce a una delle grotte più affascinanti del nostro territorio ma permetterà un'esperienza di visita inedita riducendo al contempo l'impatto ambientale.

«Da oggi (ieri ndr) – ha sottolineato Zingaretti – siamo in grado di restituire ai cittadini un luogo di grande pregio e bellezza, grazie a un innovativo progetto di illuminazione, che lo renderà fruibile in tutto il suo splendore e a basso impatto ambientale, in linea con i nostri programmi di governo. Un progetto sul quale abbiamo fortemente creduto è che il frutto di un grande lavoro di squadra che permetterà anche di arricchire l'offerta turistica di questo territorio e di tutto il Lazio».

Presenti all'inaugurazione anche il capo di Gabinetto della Regione Lazio Albino Ruberti, il consigliere regionale Sara Battisti, il presidente dell'Asi Francesco De Angelis, il prefetto Ignazio Portelli, la dg dell'Asl Pierpaola D'Alessandro, il sindaco di Collepardo Mauro Bussiglieri e la presidente del WWF Italia e giornalista Donatella Bianchi. Il pomeriggio è stato arricchito dall'esibizione jazz del pianista Danilo Rea.