Roberto De Donatis si è dimesso dalla carica di sindaco della città di Sora ed ha ritirato tutte le deleghe agli assessori e ribadito che gli incarichi dei consiglieri sono tutti scaduti. L'aveva annunciato venerdì ed oggi ha protocollato le sue dimissioni.

"Io sottoscritto Arch. Roberto De Donatis, Sindaco Pro Tempore della città di Sora, a seguito della verifica della mancanza del numero legale durante i lavori del Consiglio Comunale in data 19 marzo 2021, fatto ritenuto dallo scrivente di gravità tale da pregiudicare la volontà di proseguire nel programma amministrativo a vantaggio della comunità; ritenuto che il momento epocale di enorme difficoltà per la comunità richiede un'azione amministrativa autorevole e forte per sostenere l'importanza delle decisioni da assumere; valutata la necessità di garantire la continuità amministrativa rassegna le proprie formali dimissioni dalla carica di Sindaco".

De Donatis ha allegato una nota dove fotografa lo stato politico ed amministrativo di questi cinque anni. Oggi è quindi partito il conto alla rovescia: De Donatis ha 20 giorni di tempo per ritirare le sue dimissioni e se non lo dovesse fare arriverà il commissario prefettizio per la città di Sora.