A seguito della nascita del governo Draghi, l'UPI ha individuato alcune proposte sulle priorità da affrontare entro la fine della legislatura, tra le quali vi è senza dubbio un intervento di riordino della disciplina delle Province finalizzato a superare i limiti e la precarietà della legge 56/14 (legge Delrio).

Il presidente di UPI Lazio Antonio Pompeo dichiara: "Con Michele de Pascale Presidente dell'UPI, abbiamo inviato una lettera con la richiesta di un incontro al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, consapevoli che il riordino della disciplina delle Province non può essere affidato solo al legislatore statale. L'apertura di una nuova stagione di valorizzazione delle autonomie locali nel Lazio, per superare l'accentramento delle funzioni amministrative a livello regionale che si è verificato in questi anni, può rappresentare un punto di riferimento per tutto il Paese".

"Il dossier UPI - prosegue Pompeo – contiene proposte concrete e individua le priorità di nostro interesse per assicurare a tutte le Province strumenti e mezzi per garantire i servizi e gli investimenti necessari per uscire dalla pandemia, supportare gli enti locali, sostenere la ripresa economica, occupazionale e sociale in tutti i territori".