La squadra è stata ufficialmente presentata e il prossimo 9 ottobre ci sarà l'insediamento ufficiale con il primo consiglio comunale di questa nuova legislatura.
Ieri mattina il sindaco Anselmo Rotondo ha annunciato l'affidamento delle deleghe agli assessori, ai consiglieri e, anche, ai non eletti. «Un ringraziamento a tutta la comunità che ha deciso di dare fiducia, ancora una volta, alla mia squadra  - ha affermato in apertura il sindaco Rotondo  - Abbiamo deciso di dare una accelerata conferendo gli incarichi a tutti i componenti della squadra, sia eletti che non eletti. Noi vogliamo lavorare come squadra e non come singole persone».

La giunta
Il nuovo esecutivo sarà così composto: Nadia Belli avrà la carica di vicesindaco e le deleghe ad ambiente, agricoltura, pari opportunità e manutenzione; Gianluca Narducci sarà assessore delegato a sanità e igiene, servizi cimiteriali, lavori pubblici, sport e strutture sportive; Annagrazia Longo assessore delegata a pubblica istruzione, edilizia scolastica, trasporto e asilo nido, tutela del randagismo, politiche giovanili, qualità della vita, attuazione del programma; Armando Satini sarà delegato a urbanistica, viabilità, condoni edilizi, affari legali, Ater e patrimonio; Michele Sirianni Notaro avrà le deleghe a bilancio, finanze, tributi, informatizzazione, personale e polizia locale.

I consiglieri delegati
Annunciate anche le deleghe ai consiglieri che saranno: Katiuscia Mulattieri verrà nominata presidente del consiglio comunale, inoltre riceverà le deleghe a rapporti con enti sovraordinati, rapporti con l'Università, ricerca finanziamenti europei e cultura; Fernando Carnevale avrà i rapporti e controllo con l'Asm, associazionismo e rivestirà il ruolo di capogruppo; Massimo Santamaria sarà delegato a turismo, eventi e spettacolo; Massimiliano Folcarelli avrà le deleghe ai servizi sociali e rapporto con il Consorzio dei servizi sociali del Cassinate; Gaetano Spiridigliozzi sarà delegato alle attività produttive e commercio; Francesca Maini avrà la delega alla rigenerazione urbana, arredo e decoro urbano e beni comuni.

Deleghe extraconsiliari
Ruoli anche per gli altri componenti della squadra.
Catia Prata si occuperà dei rapporti con la contrada Ravano e riorganizzazione della Protezione civile assieme al sindaco. Sandra Gelfusa curerà i rapporti con la contrada di San Cosma e Santa Lucia.
Rosalba Ageno ricollaborerà con la delega alla cultura.
Giovanni Turchetta curerà i rapporti con la contra Melfi.
Mentre Mario Moretta (non candidato alle ultime elezioni) sarà delegato per i rapporti con Sant'Oliva.

La prima assise
Intanto il sindaco Rotondo ha provveduto a convocare la prima seduta dell'assise civica in programma il prossimo 9 ottobre alle 18. Sarà la seduta di insediamento con il giuramento del sindaco, la comunicazione della giunta, ma anche l'elezione del presidente del consiglio comunale, della commissione elettorale comunale e della commissione dei giudici popolari.

Il caso Roscia
Il primo cittadino, in chiusura di conferenza, ha anche parlato della possibile incompatibilità di Roscia a causa della "lite pendente" con il Comune. E a tal proposito ha spiegato: «Durante il mio primo mandato si è sempre parlato del dualismo Roscia-Rotondo. In questi giorni molte persone mi hanno chiesto cosa faremo al consiglio comunale, se sarà sollevata l'incompatibilità.
La mia, ed è la decisione della squadra, è stata una e unitaria: non possiamo essere noi a decidere chi può sedere in consiglio comunale. Noi non voteremo nessuna decadenza al primo consiglio come non lo faremo agli altri, è una sorta di pacificazione alla città.
Lasciamo ai tribunali e ai giudici la decisione da assumere. Penso che sia un atto di pacificazione, non vogliamo che si continui a parlare di Roscia-Rotondo».