A Belmonte Castello vince le elezioni Antonio Iannetta, sindaco uscente. Con 296 voti Grappolo d'uva vince sui 222 di Primavera Belmontese. Terzo mandato consecutivo per l'uscente sindaco Antonio Iannetta con "Grappolo d'uva", storico simbolo della politica locale.

Fabio Iannarelli, anche lui tra gli "storici antagonisti" del già sindaco Iannetta con "Primavera Belmontese" si è fermato a 222 voti.

Gli aventi diritto al voto sono lievemente diminuiti: 946 quelli contati all'ultimo aggiornamento. Ma come nell'ultima tornata elettorale la certezza è che a contendersi la fascia di primo cittadino saranno soprattutto i due candidati delle liste "belmontesi Doc": l'uscente sindaco Antonio Iannetta con "Grappolo d'uva", storico simbolo della politica locale che punta al terzo mandato e Fabio Iannarelli, anche lui tra gli "storici antagonisti" del già sindaco Iannetta. Al suo fianco, tra gli aspiranti consiglieri di "Primavera Belmontese", proprio Emilio Roncone con cui Iannetta aveva già avuto più di un vis à vis: durante le amministrative del 2005 quando, con lo scarto minimo di 26 voti, la lista "Grappolo d'uva" si era confermata alla guida del paese. E poi nella scorsa tornata elettorale.

"Primavera Belmontese" ha schierato Fabio Iannarelli, 61 anni, rappresentante di vini e distillati, sposato e con una figlia. Già nelle fila della minoranza, ora è pronto alla sfida. A presentarsi per le prossime elezioni sono state anche altre due liste: "+Verde Cuore ambientalista" con Francesco Nacca come candidato sindaco e "Siamo Italia" con Vincenzo Cavaliere in pole per la fascia. A mezzogiorno spaccato la presentazione delle liste si è fermata a quattro rispetto alla passata tornata amministrativa, nella quale erano in tutto sei.
Ma di "belmontesi Doc" sempre e soltanto due.

di: Carmela Di Domenico