Forza Italia nella maggioranza De Donatis: nulla di deciso, ma se ne parla. Il senatore Claudio Fazzone a Frosinone per dialogare sul futuro politico di Sora, anche in vista delle comunali del prossimo anno.
Si è tenuto ieri mattina in un locale vicino al casello dell'A1 un incontro in due tempi con il senatore.
Doppio incontro non decisivo, ma che ha aperto un dialogo tra gli azzurri in vista dell'appuntamento del 2021 con le urne.

Presenti anche il coordinatore cittadino Vittorio Di Carlo e il vice coordinatore regionale Gianluca Quadrini.
Proprio quest'ultimo nelle ultime settimane si è mosso avvicinandosi alla maggioranza del sindaco Roberto De Donatis e prefigurando la formazione di un "gruppone" azzurro composto da due assessori e tre consiglieri.
Ieri mattina, a dialogare con il senatore Fazzone c'erano il vicesindaco Fausto Baratta e i consiglieri di maggioranza Francesco De Gasperis e Floriana De Donatis.

Ma c'erano anche due significative assenze, quelle del consigliere Alessandro Mosticone e del suo referente in giunta, l'assessore Daniele Tersigni. Insomma, forse il "gruppone" si è sgonfiato. Di certo c'è che i tre amministratori azzurri, per restare fedeli all'impegno assunto con gli elettori, non intendono passare in minoranza facendo cadere il sindaco. Posizione opposta a quella della consigliera Serena Petricca, anche lei forzista ma in minoranza, che ha ribadito come il partito sia inclusivo, aperto a nuovi ingressi, ma che a Sora resta all'opposizione.

Se è vero che i numeri hanno la testa dura, oltre al programma da presentare agli elettori il prossimo anno, i partiti hanno bisogno di uomini e donne in grado di poter poi, con i numeri, amministrare la città. In questa delicata fase, si sta tentando di presentare un centrodestra compatto, forte e senza spaccature, lavorando per un candidato sindaco unitario. E se questo non dovesse accadere potrebbe rispuntare una piattaforma civica bis? Con l'ingresso del "gruppone" di Forza Italia in maggioranza, De Donatis si troverebbe con sei dei suoi a essere rappresentati rispettivamente da due forze di centrodestra: Fratelli d'italia con Simona Castagna, Massimiliano Bruni e Antonio Lecce, e Forza Italia con Fausto Baratta, Floriana De Donatis e Francesco De Gasperis.

Alessandro Mosticone e il suo assessore resterebbero nel gruppo Reset, ma con un piede dentro FI. E per darsi una rispolverata a sinistra, si attende la mossa del sindaco con l'ingresso in giunta di Natalino Coletta che troverebbe l'assessore Maria Gabriella Paolacci e produrrebbe l'ingresso in Consiglio di Bruno Caldaroni.