La società Infratel Italia ha pubblicato on-line la nuova piattaforma del Piano Strategico Banda Ultralarga, completamente rivista e aggiornata dal Ministero dello Sviluppo economico. La principale novità è la mappa interattiva, che permette ai cittadini di visualizzare i dati sullo stato di avanzamento dei cantieri in ogni Comune italiano.

Lo rende noto il consigliere comunale della Lega, nonchè delegato Anci per il Lazio, Danilo Magliocchetti, che conferma così la sua attenzione verso i processi di sviluppo tecnologico del nostro territorio.

«Anche i dati che alimentano la piattaforma sono stati rinnovati - spiega - Mentre il server viene aggiornato quotidianamente in modo da offrire una fotografia quasi in tempo reale, agli utenti e alle Amministrazioni locali».
Importantissimo, in proposito, il riferimento alla Ciociaria: «Lo stato di avanzamento dei cantieri per fibra ottica e rete wireless  - sottolinea il consigliere - è certamente positivo. Infatti, dalla consultazione della mappa interattiva si possono rilevare diversi stati di avanzamento dei lavori, secondo questa codifica: in programmazione; in progettazione definitiva; in progettazione esecutiva; in esecuzione; in collaudo e terminato. La maggior parte dei nostri Comuni sono tra la fase della progettazione definitiva e il collaudo».

Per Magliocchetti è una buona notizia, «che rende il nostro territorio, dopo le fermate Tav, ancor più competitivo anche per le comunicazioni a banda ultralarga». Un vantaggio che può consentire «la maggiore attrattività della provincia per gli investitori, anche attraverso un'amministrazione più veloce e digitalizzata, in grado di rispondere con celerità alle istanze delle imprese».

Il delegato Anci conclude evidenziando la situazione di Frosinone, «dove la mappa interattiva indica che, per la fine del 2022, l'intero territorio comunale sarà operativo per l'utilizzo della fibra. Una circostanza che, unita alla programmazione di opere come la metropolitana di superfice, l'interconnessione tra fermata Tav e nuovi mezzi del trasporto locale fortemente voluti dall'Amministrazione Ottaviani, proiettano il Capoluogo verso un ruolo sempre più strategico a livello regionale».