"Ripartire veloci" è lo slogan che campeggiava ieri mattina alle spalle del presidente Nicola Zingaretti, durante la sua conferenza stampa in streaming, con cui ha annunciato un piano di investimenti da 2 miliardi di euro in tutto il Lazio.

Una somma ingente, destinata alla realizzazione o al completamento di numerose opere pubbliche in diversi settori strategici, con la previsione di 2mila cantieri nei prossimi mesi, 400 dei quali entro giugno, con uno stanziamento iniziale di 270 milioni. Dunque, sembra proprio la spinta necessaria per una "ripartenza veloce".

Gli interventi in Ciociaria
Ma soprattutto sarà un piano che, come ha commentato il presidente del Consiglio regionale Mauro Buschini, «vedrà l'assoluto protagonismo della provincia di Frosinone, attraverso una grande opera di rilancio economico e infrastrutturale senza precedenti nel Lazio». Infatti spiega Buschini: «Con circa 400 milioni di euro si interverrà su 619 scuole, di cui ben 174 istituti nella nostra provincia. Per l'edilizia sanitaria, verrà potenziata la Rems a Ceccano e partiranno i lavori di adeguamento sismico nell'ospedale di Sora.
Otto cantieri in provincia verranno aperti per gli alloggi Ater entro i prossimi tre mesi.Inizieranno anche i lavori sulle ciclovie. In tale ambito, si prevedono il prolungamento e la messa in sicurezza della pista ciclo-pedonale Fiuggi-Paliano, il tratto urbano di Fiuggi e la pista ciclabile per il collegamento intermodale tra Ceprano, Falvaterra e San Giovanni Incarico».

«Riguardo alla viabilità - prosegue il presidente dell'Assise regionale - c'è nell'immediato il rifacimento della pavimentazione e della segnaletica sulla strada regionale Valle del Liri (ex Ss.82) nel territorio di Isola Liri; il ripristino del piano stradale lungo alcuni tratti della via per la Sora-Cassino, nei territori di Belmonte Castello e Sant'Elia Fiume Rapido e la manutenzione straordinaria sulla Sr. Sublacense nel territorio di Guarcino. Inoltre, numerose arterie nevralgiche del territorio saranno inserite in un nuovo blocco di lavori».
Cambiando settore, Buschini anticipa che «Trevi nel Lazio è inserito negli interventi relativi ai parchi e alle aree naturali». Ancora: «Altri 18 milioni di euro sono stati stanziati per i cantieri nei luoghi della Cultura.
Si interverrà sul teatro "Antares" di Ceccano, sul teatro comunale "Vitto rio Gassman" di Castro dei Volsci, sui teatri"Palazzo Gallio" ad Alvito e "Federico II" a Rocca d'Arce. I lavori interesseranno anche la Biblioteca comunale di Piedimonte San Germano e il Museo archeologico di Ceprano».

Buschini conclude: «Numerose altre opere verranno inserite successivamente, per un grande piano di rilancio che torni a far crescere l'economia e a creare lavoro nella nostra Provincia, per superare al più presto la crisi causata dal Coronavirus».

La conferenza di Zingaretti
«Non è soltanto l'emergenza sanitaria a destare preoccupazioni, C'è anche un'emergenza sociale, economica e produttiva che preoccupa molto per il lavoro, le imprese e il futuro del nostro territorio».
Ha esordito così il governatore del Lazio Nicola Zingaretti nella sua videoconferenza, convocata per presentare il grande piano di investimenti da 2 miliardi di euro che dovrà risollevare l'economia della nostra regione, dopo oltre due mesi di blocco forzato delle attività a causa dell'epidemia da Covid-19.
Il pacchetto di misure annunciate dal presidente, che verranno monitorate settimanalmente da una "task force" compo sta dagli assessori di riferimento, prevede l'apertura o la prosecuzione di 2.000 cantieri sull'intero territorio regionale.
«Non è importante soltanto la quantità, ma la qualità delle opere», ha sottolineato Zingaretti prima di passare all'articolato programma.

Viabilità e mobilità su ferro
La Regione investirà 780 milioni di euro per la viabilità, la mobilità su ferro e la mobilità sostenibile.
Nel dettaglio, sono 155 i cantieri previsti, per oltre 141 milioni. Fra le opere da realizzare, la messa in sicurezza della Cisterna-Valmontone; la manutenzione e messa in sicurezza di vari tratti della Sr.
Flacca. In provincia di Frosinone, vanno citati il rifacimento di pavimentazione e segnaletica sulla Sr.
"Valle del Liri"(ex Ss.82) nel territorio di Isola Liri; il ripristino del piano viabile su alcuni tratti della via per la Sora-Cassino nei territori di Belmonte Castello e Sant'Elia Fiumerapido; la manutenzione straordinaria sulla Sr. Sublacense, nei territori di Guarcino e Subiaco.
Per la mobilità sostenibile, con i 16 milioni stanziati verranno realizzate 16 ciclovie, fra cui la Fiuggi-Paliano, quella di Colleferro e la Ceprano, Falvaterra, San Giovanni Incarico.
Oltre 600 milioni, invece, saranno utilizzati per il potenziamento, il completamento o il ripristino di ferrovie, stazioni, metropolitane; altri 50 milioni andranno alle infrastrutture viarie per la "Ryder Cup"a Guidonia.

Cantieri Ater e Piani di zona
Entro la fine dell'anno verranno aperti 79 cantieri dell'Ater grazie a un investimento di circa 140 milioni; mentre più di 50 milioni saranno destinati a 9 interventi di urbanizzazione primaria e secondaria, i Piani di zona, in cinque Municipi di Roma.

Difesa del suolo e risorse idriche
Stanno per partire in questo settore 248 interventi, per un totale di 140 milioni di euro. Nella nostra provincia interesseranno i Consorzi bonifica "Valle del Liri" e "Conca di Sora", oltre a Sant'Elia Fiumerapido.

Ricostruzione post-sisma
Una serie di opere riguarderà la ricostruzione post-sisma. Si tratta di 68 cantieri, per una spesa complessiva di 103 milioni.

Edilizia sanitaria
Importanti le opere previste per la Ciociaria in questo comparto. Prime fra tutte, l'adeguamento antisismico dell'ospedale "Ss. Trinità" di Sora e la realizzazione della Rems a Ceccano. Da segnalare anche la riqualificazione dell'ospedale "Santa Maria Goretti" di Latina entro la fine del 2021. In totale, saranno aperti 276 cantieri, per un investimento complessivo di 358 milioni di euro.

Agricoltura, Parchi, Cultura
Sono in programma oltre 170 interventi in 12 mesi, per più di 44 milioni di euro totali, tra fondi europei, del Psr e altre misure. Ne beneficeranno l'agricoltura, i parchi, le aree naturali e gli itinerari culturali regionali.
Di rilievo, la messa in sicurezza e l'adeguamento della traversa mobile sul fiume Liri in località Valfrancesca e un intervento a Trevi nel Lazio.

Scuole
La Regione ha stanziato 392,5 milioni di euro per lavori in 619 scuole di tutte le province.

Patrimonio regionale
Fra le opere, la riqualificazione dell'ex ospedale "Forlanini", il restauro dell'ex complesso "Santa Maria della Pietà", la riqualificazione del "Filmstudio" di Trastevere e la collocazione dell'Archivio Flamigni in un immobile regionale alla Garbatella. Su un totale di 26 cantieri, la Regione investirà 48 milioni.

Teatri e non solo
Saranno impiegati 18 milioni per interventi su 14 teatri e decine di luoghi della cultura. In provincia di Frosinone sono interessati i teatri "Antares" di Ceccano, "Vittorio Gassman" di Castro dei Volsci, "Federico II" di Rocca d'Arce, "Palazzo Gallio" di Alvito. Fra i luoghi della cultura, il Museo Archeologico di Ceprano e la Biblioteca di Pedimonte San Germano.

Impianti sportivi
Sono in programma 61 interventi cantierabili entro 12 mesi, per quasi 1,7, milioni di euro negli Istituti scolastici e 69 cantieri per circa 3,3 milioni di euro, sempre ij 12 mesi, per gli impianti sportivi di Comuni e associazioni.

Riqualificazione Ater "green"
Grazie all'ecobonus governativo, si procederà a riqualificare "green" l'intero patrimonio Ater, con l'efficientamento energetico di oltre 80mila alloggi.
Un vasto piano di lavori da 4,8 miliardi per ridurre consumi, costi delle bollette e inquinamento.