Il primo cittadino Enzo Salera ha convocato tutti i sindaci del Cassinate: la Consulta si riunirà venerdì 15 maggio alle ore 15. Tre i punti all'ordine del giorno: oltre a fare il punto sulle tariffe del Consorzio di bonifica e del gestore idrico, l'assise che si riunirà in sala Restagno, dove nella stessa mattinata si terrà il Consiglio comunale si occuperà soprattutto della Tav.

La battaglia per far sì che la stazione venga realizzata a Cassino e non a Ferentino (come comunicato dal Ministero e dalla Regione Lazio lo scorso mese di aprile) è appena iniziata.

A seguire, martedì 19 maggio, in un secondo Consiglio comunale si discuterà la mozione dei consiglieri di opposizione Petrarcone, Fontana, Bevilacqua e Mignanelli.

E anche il Movimento Cinque Stelle con l'avvocato Martini mette in evidenza come il Cassinate sia il territorio ideale dove far nascere la stazione della Tav: non solo per la posizione geografica ma anche per la presenza di importanti industrie e dell'Università.