Tre consigli comunali. Tutti di mattina e tutti in sala Restagno. È quanto ha deciso la conferenza dei capigruppo che si è riunita questa mattina. Il primo Consiglio si riunirà venerdì prossimo, 15 maggio, e la seduta sarà dedicata esclusivamente al Covid: l'analisi della fase uno e la programmazione della fase due.

Si torna in Aula dopo pochi giorni, martedì 19 maggio per parlare della Tav e dell'ospedale. In quella seduta verranno portate anche importanti delibere di giunta, interrogazioni e mozioni dell'opposizione. Verrà inoltre consegnata la documentazione per il bilancio: il previsionale verrà quindi discusso e votato il 10 giugno.

Tutte le sedute si terranno in sala Restagno e non in sala Di Biasio in quanto è l'unica sala che riesce a garantire le misure di sicurezza e la distanza interpersonale. L'accesso sarà consentito solo ai giornalisti: i cittadini potranno seguire l'assise in diretta streaming.

L'ultimo consiglio comunale risale al 24 febbraio, prima che scoppiasse la pandemia. Alla conferenza dei capigruppo di questa mattina non ha partecipato il consigliere della Lega Franco Evangelista che in una missiva indirizzata al presidente Di Rollo ha spiegato: "Non presenzia alla conferenza di capogruppo per manifestare alla maggioranza il mio disappunto in merito alla delibera di giunta con cui intendete perseguire in maniera " giustizialista" tutti coloro che secondo il vostro personale parere si permetteranno di criticare il vostro operato. Non serve ricordarvi che esistono sedi giudiziarie penali e civili preposte alla tutela della reputazione degli individui e dei diritti che si assumono essere stati violati. Il vostro unico e solo scopo è quello di limitare un confronto libero e democratico, pertanto, contrasterò con tutte le forme lecite possibili la negazione del diritto di espressione del popolo di Cassino e mi batterò affinché venga revocata questa delibera giustizialista".