I ladri continuano a seminare il terrore in città. I furti messi a segno tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017 hanno portato a uno stato di allerta con i cittadini che si sono trasformati in sentinelle pronte a segnalare ogni attività, persona o mezzo sospetto. Come accaduto qualche giorno fa quando attraverso le pagine dei social network è stato lanciato l’allarme per la presenza di un furgone bianco con persone sospetto a bordo.

I casi

Nel corso delle ultime settimane sono stati diversi i furti messi a segno a Pontecorvo all’interno di abitazioni isolate, ma anche di appartamenti in pieno centro. In particolare i malviventi hanno concentrato le proprie attenzioni sulle case isolate nella campagna della città portando via oggetti in oro e denaro contante. Ma i ladri non si sono fermati alle zone periferiche e, poco prima di Natale, sono tornati a colpire ma nel centro cittadino. Proprio nei pressi di via San Giovanni Battisti, grazie al buio della notte, hanno fatto razzia nei garage di ben due palazzine. Aperte una ad una le saracinesche hanno rubato ogni genere di cosa: dalle biciclette agli attrezzi di manutenzione. Tra le altre cose sono state portate via botti d’olio extravergine d’oliva e di vino novello. Una situazione che ha generato forte preoccupazione tra gli abitanti. E così in tanti hanno preferito organizzare veri e propri turni di guardia in famiglia per non lasciare le case vuote e in balia dei ladri.

Le sentinelle

I cittadini si sono trasformati in vere e proprie sentinelle pronte a segnalare ogni genere di presenza sospetta. Nei giorni scorsi è partito l’ultimo allarme. Dalle pagine dei social network un cittadino ha segnalato la presenza di un furgone bianco aggirarsi nei pressi di via Ravano con persone sospette a bordo. Subito è partita la segnalazione ai carabinieri della compagnia di Pontecorvo ma, contestualmente, è stato lanciato l’allarme anche attraverso i social network per invitare alla massima attenzione. E proprio le pagine di social ospitano spesso il racconto disperato di coloro che subiscono i furti e che si ritrovano in abitazioni derubate e dei ricordi di una vita scomparsi in pochi minuti a causa di persone senza scrupoli.