Dieci secondi di terrore, di quelli che non si dimenticano per tutta la vita. Li hanno vissuti ieri due signore del posto, due amiche di 61 e 58 anni, mentre camminavano tranquille lungo la provinciale per Torrice in quella che ricorderanno come una passeggiata da incubo. All’improvviso sono state aggredite da due cani di grossa taglia che le hanno ferite in varie parti del corpo, una delle due in modo più serio.

L’aggressione è avvenuta intorno alle 16 nei pressi di un’abitazione che sorge sulla provinciale che collega Arnara a Torrice. Il proprietario stava rincasando: come sempre ha accostato l’auto vicino al cancello, è sceso dalla vettura e lo ha aperto. In quel momento gli animali, due molossoidi di grossa taglia entrambi con pelliccia chiara, sono usciti dal cancello imbattendosi nelle due donne che passeggiavano sul ciglio della strada. Un movimento repentino, forse la reazione spaventata delle amiche o le loro urla di paura; fatto sta che i cani devono aver percepito una situazione di pericolo e si sono avventati contro le signore.

Pochi secondi, una decina in tutto prima che il proprietario riuscisse a fermare la furia dei due animali. Le donne, terrorizzate, hanno potuto fare ben poco per proteggersi dall’improvvisa aggressione. Sono rimaste a terra sanguinanti e con ferite in varie parti del corpo. Sul posto si sono precipitati un’ambulanza del 118 di Ceccano e una pattuglia dei carabinieri. L’amica più anziana ha avuto la peggio riportando una ferita lacero-contusa sotto il gluteo sinistro che ha avuto bisogno di alcuni punti di sutura; quella più giovane ha subito diverse lacerazioni al braccio e una forte contusione a una spalla dovuta alla caduta a terra.

I sanitari del 118 hanno praticato sul posto le prime medicazioni. Poi le due donne, raggiunte nel frattempo dai rispettivi familiari, hanno rifiutato il trasferimento in ambulanza e si sono fatte accompagnare al pronto soccorso dello Spaziani dove sono state medicate e dimesse.