Finti addetti del gas entrano in casa di un’anziana e tentano di derubarla. Pericolo scongiurato a Colle Martino grazie alla prontezza della padrona di casa che ha subito chiesto aiuto ai vicini. Sul posto le forze dell’ordine per le indagini del caso.

Nemmeno le feste di Natale fermano i malviventi. Le vittime preferiti sono sempre loro, gli anziani che in molti casi hanno imparato a reagire. I fatti In tre sono scesi davanti all’abitazione di una settantaquattrenne di Colle Martino e fingendosi operatori del gas, hanno chiesto alla poveretta di entrare in casa a controllare. Un piano studiato per bene: sapevano infatti che l’anziana a quell’ora era sola e che non avrebbe potuto chiedere aiuto a nessuno.

Per fortuna così non è andata. Quando hanno suonato al campanello e la donna si è affacciata a rispondere, si sono presentati come dipendenti di una nota società energetica. Volevano controllare il contatore del gas e l’allaccio della cucina. Un pretesto come tanti per entrare in casa. L’intento è stata chiaro fin dall’inizio: mentre due si facevano accompagnare in soggiorno dalla padrona di casa, il terzo complice ne approfittava per raggiungere le camere da letto. Ma la pensionata, che non era certo una sprovveduta, si è subito accorta dell’inganno e ha iniziato ad inveire contro quegli impostori e a gridare fino a richiamare l’attenzione dei vicini di casa.

I tre malviventi colti alla sprovvista e spaventati dall’arrivo di altre persone, si sono subito dati alla fuga a bordo di una Fiat Punto grigia. Sono state allertate anche le forze dell’ordine, ma la paura è tanta. Le raccomandazioni sono sempre le stesse: massima prudenza e non aprire la porta a nessuno. In caso di dubbio, contattare sempre Polizia o carabinieri, ma anche le varie società il cui nome viene utilizzato da ignoti per carpire la fiducia delle persone.