I vicini non lo vedevano dal giorno di Natale. Si sono preoccupati e hanno contattato i carabinieri che a loro volta hanno chiesto l’intervento dei vigili del fuoco per aprire la porta dell’abitazione di un settantunenne, Giuseppe Caneba. Appena entrati in casa, l’uomo è stato trovato privo di vita.

Immediatamente sono stati contattati i soccorsi. Sul posto è arrivato il dottore che non ha potuto far altro che constatare il decesso. Da quanto si è appreso la morte, per cause naturali, sarebbe avvenuta a Natale. Il settantunenne viveva da solo nella città termale dove si era trasferito da qualche tempo e si trovava in affitto in un appartamento in via Rettifilo. Come da prassi gli uomini dell’Arma hanno avviato subito tutti gli accertamenti per chiarire la causa del decesso.

I dottori hanno appurato che si è trattato di un malore. A lanciare l’allarme, sono stati quindi alcuni vicini di casa dell’uomo, che non avendo più notizie e non vedendolo da giorni si sono preoccupati. Con l’arrivo dei soccorsi è stata fatta l’amara scoperta. L’uomo era morto da solo, nel suo appartamento, molto probabilmente il giorno di Natale.