La cabina di regia della questura ha rafforzato i controlli del territorio, per contrastare e prevenire ogni forma di illegalità. In ausilio del personale della questura, dei commissariati e delle specialità, sono schierati gli uomini del reparto prevenzione crimine Lazio, le cui pattuglie sono dotate dell'ormai noto sistema "Mercurio".

Questa  piattaforma tecnologica, che in tempo reale permette di verificare la regolarità dei veicoli anche in movimento, ha consentito in brevissimo tempo di controllare oltre 1000 veicoli. Le persone identificate sono state oltre 500 e per 5 di loro è scattata la denuncia. Gli agenti delle volanti della questura hanno infatti deferito in stato di libertà due campani rispettivamente di 39 e 42 anni, in trasferta nel capoluogo, perché contravventori al F.V.O. Un frusinate di 44 anni ed una catanese di 30 anni, invece, sono stati denunciati per evasione dagli arresti domiciliari, mentre una 25enne nativa del torinese per mancata esibizione di documentazione valida. La Polizia non abbassa la guardia e prosegue con serrati controlli sia nei centri cittadini che nelle periferie. Particolarmente attenzionati gli esercizi commerciali e gli istituti di credito, in concomitanza con le imminenti festività, per prevenire e contrastare reati di natura predatoria e microcriminalità in genere.