Il parere favorevole dei revisori dei conti al bilancio di previsione 2017-2019 e ai tanti punti collegati ha dato il via libera anche al programma triennale del fabbisogno del personale. «Una manovra» che il consigliere delegato Macciomei definisce «epocale» e che per il sindaco Caligiore «garantirà maggiori servizi senza pagare straordinari dispendiosi. Un aumento del monte ore ai part-time permesso dalla razionalizzazione delle spese e concesso a chi sta dando tanto in termini di impegno».

E, infatti, si passerà a una spesa media di 3.730.000 euro per i prossimi tre anni in luogo del tetto massimo da rispettare (4.308.000). Come? Innanzitutto, bisogna considerare i risparmi arrivati con i pensionamenti 2016 (76.600) e che sono previsti nei prossimi dodici mesi (132.268). E l’amministrazione riproporrà una festa di fine anno per consegnare gli attestati di benemerenza ai neo-collocati a riposo alla presenza di tutti i dipendenti in servizio, inclusi i trenta che da gennaio si vedranno aumentare l’orario lavorativo.

Diciassette raggiungeranno 34 ore settimanali: da 30 cinque esecutori amministrativi (due del settore tributi, gli altri in segreteria e uffici ragioneria e scuola-cultura), due addetti alla manutenzione del verde pubblico e un’unità della gestione-servizi; da 25, invece, due operai e un saldatore assegnati ai servizi cimiteriali nonché i sei dipendenti che da mesi si occupano delle pulizie degli edifici comunali.

Arriveranno da 25 a 30, invece, sei esecutori amministrativi (tre al I settore, due all’ufficio anagrafe, uno al tecnico, uno all’urbanistica e uno ai servizi sociali), tre autisti del V settore, un idraulico (manutenzione), due operatori ecologici e un manutentore del III settore. L’adeguamento è stato preceduto da quello dei due componenti dello staff del sindaco (da 27 a 36) e si è accompagnato alla soppressione di nove posti vacanti: cinque cuochi, un custode per gli impianti sportivi, un usciere, un autista di bus e un assistente tecnico per mantenere inalterati i costi della dotazione organica.

E, a proposito di “vacanza”, la proroga dell’incarico part-time (24 ore) del dirigente Frank Ruggiero scadrà tra undici giorni. Nel 2017 sarà ancora lui la figura con competenze tecniche e paesaggistiche a ricoprire la carica di responsabile di urbanistica e ambiente?