Caccia al pirata che venerdì sera ha investito un professionista di Caira senza neppure prestare soccorso. La polizia sta cercando di rintracciare il colpevole che dovrà rispondere di omissione di soccorso. In base a una prima ricostruzione dei fatti sembrerebbe che la vittima sia stata scaraventata in un fosso dopo essere stata investita da un furgoncino bianco.

La ricostruzione

L’incidente si è verificato venerdì sera a Caira, in una zona poco illuminata. Un professionista era uscito per portare a spasso il suo cagnolino quando, improvvisamente, sarebbe stato urtato dallo specchietto di un furgone di piccole dimensioni bianco, finendo nel fosso. In base a quanto ricostruito dagli agenti del Commissariato di Cassino, coordinati dal vice questore Alessandro Tocco, il pirata avrebbe sostato pochi istanti dopo l’urto, allontanandosi senza fermarsi per prestare soccorso né allertare i soccorsi. A chiamare un’ambulanza e le forze dell’ordine è stata la stessa vittima dell’incidente, per fortuna ancora cosciente e non in gravi condizioni.

Per lui diverse contusioni e traumi agli arti. Gli agenti hanno raccolto le testimonianze delle persone presenti sul posto e ogni prezioso elemento che possa ricondurre al pirata. Utili anche i dettagli offerti dallo stesso professionista agli uomini del dottor Tocco. Nonostante l’assenza in zona di telecamere di videosorveglianza gli agenti sembrerebbe- ro avere già in mano preziosi elementi che porteranno nelle prossime ore alla verità.