Il suo cuore ha lottato strenuamente fino a quando, verso le due della notte tra domenica e lunedì, si è arreso. Aldo Ferraccioli, ex carabiniere in pensione di 69 anni, non ce l’ha fatta. È morto all’ospedale Spaziani di Frosinone per la gravità delle ferite riportate nel tremendo impatto con un’auto sulla Casilina.

Domenica sera, intorno alle 20, l’uomo si è fermato all’altezza dell’incrocio di via Stazione, ad Arce, per prelevare del denaro al bancomat. Ha parcheggiato la sua Peugeot 105 su un lato della carreggiata e ha attraversato la strada per raggiungere lo sportello automatico della filiale del Monte dei Paschi di Siena. In quel momento è sopraggiunta la Fiat Panda condotta da A.V., una giovane donna di Fontana Liri. L’impatto è stato terribile. Ferraccioli è stato sbalzato a diversi metri ed è ricaduto violentemente sull’asfalto.

La ragazza si è subito fermata. Sebbene sotto shock, ha trovato la forza di allertare i soccorsi. Sul posto si sono precipitati gli operatori del 118 con un’ambulanza e un’automedica. Con loro sono intervenuti una pattuglia della Polizia stradale di Cassino e i Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo. La donna è stata sottoposta all’alcol-test, risultando negativa. Le condizioni dell’ex militare sono subito apparse molto gravi. I sanitari lo hanno trasportato in codice rosso all’ospedale di Frosinone allertando anche l’eliambulanza per il successivo trasferimento all’Umberto I di Roma. Ma la gravità dei traumi e l’aggravarsi delle sue condizioni hanno impedito il viaggio in elicottero. Poche ore dopo l’uomo è spirato allo Spaziani.

La notizia ha destato grande cordoglio in paese dove l’uomo, vedovo da molti anni, viveva con la figlia in località Casalotti e si occupava soprattutto dei nipotini che adorava. Aldo Ferraccioli aveva svolto gran parte del suo servizio nell’Arma a Roma e faceva parte dell’Associazione nazionale carabinieri. Era originario di Pastena, dove vivono le due sorelle che andava spesso a trovare. Ieri pomeriggio i parenti si sono recati all’obitorio di Frosinone per la triste procedura del riconoscimento della salma. L’autopsia è in programma oggi. Solo dopo potranno essere fissati la data e il luogo dei funerali. Intanto nei confronti della giovane alla guida della Panda è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo.