Si aggirano per i quartieri spacciandosi come tecnici di Acea, probabilmente per entrare indisturbati nelle abitazioni o per compiere truffe in danno di ignari utenti. La società che gestisce il servizio idrico in provincia di Frosinone mette in guardia gli utenti.

«In seguito a recenti segnalazioni evidenziate anche sui giornali locali - scrive in una nota Acea - relative a tentate truffe verificatesi sul territorio della provincia di Frosinone ad opera di sedicenti tecnici e addetti di Acea Ato 5, la Società ritiene doveroso fornire le seguenti precisazioni agli utenti. Per essere certi che chi bussa alla vostra porta sia effettivamente un incaricato di Acea Ato 5, ricordiamo che i nostri dipendenti sono sempre tenuti a farsi riconoscere. In nessun caso il personale o i soggetti incaricati da Acea Ato 5 possono richiedere denaro a domicilio o eseguire riparazioni in cambio di denaro. Il pagamento delle bollette, poi, è possibile esclusivamente tramite bollettino postale, banca, carta di credito e bancomat da utilizzare presso gli sportelli automatici o tramite lo sportello online messo a disposizione dalla Società sul sito internet aziendale».

«Si invitano - prosegue la nota - pertanto gli utenti a diffidare da chi propone indebite richieste di denaro o si propone per interventi che possono sembrare sospetti. Allo stesso tempo i cittadini sono invitati, nei casi in cui ciò dovesse accadere, a segnalare immediatamente gli episodi ad Acea Ato 5 S.p.A. che provvederà a perseguire i responsabili, tutelando i propri interessi e la propria immagine nelle sedi opportune».

«Per segnalare tali episodi - conclude Acea - gli utenti hanno a disposizione i seguenti canali di contatto con la Società: il numero verde commerciale 800639251 oppure l’indirizzo e-mail: commerciale@aceaato5.it».