Non solo pettegolezzi, post a volte ai limiti della demenzialità e spionaggio spinto di questo e quell'altro. No, a volte la creatura di Mark Zuckerberg serve anche a mettere in stato di allerta gli automobilisti sulla presenza dei temuti autovelox. E' accaduto pochi minuti fa sulla bacheca di un utente Facebook (di cui per riservatezza omettiamo le generalità), dove il titolare del profilo ha scritto: "ATTENZIONE - 4 volanti della polizia con rilevatore laser della velocità su asse-attrezzato Frosinone, tra rotatorie Henkel e Carrefour, direzione Frosinone... praticamente un agguato".

Un atto di complicità e cameratismo fra automobilisti, visto che incappando nelle temute macchinette si corre il rischio di ritrovarsi nella cassetta postale una bella e salata multa con tanto di punti ritirati dalla patente. Certo, resta il dubbio amletico sul comportamento da tenere in situazioni simili: se, cioé, avvisare, anche con il classico lampeggiare degli abbaglianti, della presenza degli autovelox, oppure se non farlo considerando che gli stessi servono ad evitare che si pigi troppo sull'acceleratore andando quindi incontro al pericolo, ben più serio, di correre troppo e provocare incidenti. Ai posteri, direbbe qualcuno, l'ardua sentenza.