Sorpreso da un poliziotto fuori servizio mentre, intorno alle 13.30 di ieri, tentava di scavalcare il cancello di un’abitazione di via Po, nei pressi dei giardinetti comunali. Il giovane, un trentunenne di Monte San Giovanni Campano, vistosi scoperto, ha provato a fuggire a bordo della sua auto ma l’agente, nel frattempo, aveva già avvertito un collega residente a Isola del Liri, anche lui fuori servizio. Che, immediatamente si è messo sulle tracce del fuggitivo.

Questi, alla guida della sua Lancia Y bianca, nel tentativo di dileguarsi, ha provato ad investire il poliziotto, urtandolo a una gamba e facendolo rovina- re a terra. L’agente, ferito e dolorante, in un primo momento ha anche cercato di restare aggrappato al veicolo ma non ce l’ha fatta. Ha chiamato il 118 che è subito intervenuto per soccorrerlo.

Nel frattempo, però, una pattuglia arrivata in soccorso dei due colleghi si è messa sulle tracce del giovane riuscendo a rintracciarlo e fermarlo. Il ragazzo è stato, quindi, condotto negli uffici del Commissariato di pubblica sicurezza di via Firenze, dove immediatamente sono scattate le indagini sull’accaduto. Che, a quanto sembra, si riallacciano a quelle dei giorni scorsi, dopo altri episodi di furto, avvenuti sempre ad Isola del Liri, in zone anche diverse da quella di ieri.

Secondo indiscrezioni, infatti, sempre nel pomeriggio di ieri, mentre il trentunenne era incalzato dalle domande degli agenti, sarebbero stati convocati in commissariato alcuni cittadini di Isola del Liri che nei giorni scorsi hanno subito dei furti. Probabilmente, dunque, gli accertamenti degli inquirenti sono finalizzati ad esaminare se quello di ieri sia un episodio da collegare ad altri casi di furti andati a segno o solo tentati e, quindi, se il responsabile possa essere lo stesso giovane fermato ieri.

Per il trentunenne, originario della frazione della Lucca, potrebbero quindi scattare provvedimenti non solo per furto ma anche per lesioni a pubblico ufficiale. Il poliziotto, infatti, è dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale SS.Trinità di Sora per le ferite riportate a seguito dell’impatto con il veicolo.

Non appena si è sparsa la notizia dell’accaduto, sono apparsi anche diversi commenti sui social network per ringraziare il poliziotto, di nome Marco, che sprezzante di ogni pericolo, ha fatto il suo dovere in modo esemplare.