Al volante dopo essersi scolati molto di più di una birra sono finiti nei guai dopo un inseguimento e dopo aver seminato il
panico. Il primo, un quarantaduenne di Cassino, ha imboccato una strada centralissima in contromano. Alla vista degli agenti del Commissariato di Cassino, coordinati dal vice questore aggiunto Tocco, ha provato a fuggire. Un inseguimento rocambolesco (poco dopo le 14.30 di lunedì) terminato con una bella denuncia: il suo tasso alcolemico è risultato di gran lunga
più alto di quanto previsto dalla legge.

Qualche ora più tardi, in tarda serata, un trentenne di Cassino ha seminato il panico sulla Casilina, tra Cassino e Villa Santa Lucia. Ubriaco al volante ha perso il controllo dell’auto, finendo contro alcune auto parcheggiate. Anche in questo caso a intervenire sono stati gli agenti del Commissariato.